Anche Desenzano del Garda protagonista a “Lune di Teatro”

Parole chiave:
Di Redazione

Lune di Teatro è un prog­et­to, nato 18 anni fa, di cul­tura e ter­ri­to­rio, volto ad avvic­inare le per­sone non solo alla cul­tura del teatro, ma anche ad alcu­ni dei luoghi più sug­ges­tivi del Lago di Gar­da.

Una rasseg­na esti­va con un obi­et­ti­vo sem­plice: pro­muo­vere e val­oriz­zare la bellez­za del nos­tro ter­ri­to­rio attra­ver­so lo stru­men­to del teatro. In questo modo le piazze, i castel­li e le chiese diven­tano per una sera luoghi magi­ci in cui assis­tere al gio­co del teatro: il pae­sag­gio diven­ta scenografia.

Negli anni, la rasseg­na ha avu­to modo di crescere, aumen­tan­do l’offerta e otte­nen­do un riscon­tro sem­pre più pos­i­ti­vo dal pub­bli­co, ma man­te­nen­do sem­pre la gra­tu­ità dei suoi even­ti e un alto gra­do di fruibil­ità degli spet­ta­coli. Quest’anno la Rasseg­na giunge alla sua 18^ edi­zione, con una novità: oltre alla rin­no­va­ta parte­ci­pazione dei Comu­ni di Moni­ga, Maner­ba, Soiano, Padenghe, Polpe­nazze e San Felice del Bena­co, nonché dell’Unione dei Comu­ni del­la Valte­n­e­si, nuo­vo pro­tag­o­nista di Lune di Teatro sarà il Comune di Desen­zano.

Come ogni anno, ad inau­gu­rare la rasseg­na saran­no i ragazzi del Lab­o­ra­to­rio Teatrale con lo spet­ta­co­lo “Il Mago di Oz”, trat­to dall’omonimo roman­zo, con due appun­ta­men­ti: il 15 giug­no a Maner­ba del Gar­da e il 17 giug­no a Polpe­nazze del Gar­da.

A seguire sarà il debut­to del­la nuo­va pro­duzione di Vian­danze Teatro, real­iz­za­ta in col­lab­o­razione con il Coro desen­zanese di San­ta Maria Mad­dale­na diret­to dal mae­stro Gigi Bertagna, dal tito­lo “Giu­da, Fa che ques­ta stra­da non finis­ca mai”. Uno spet­ta­co­lo trat­to dall’opera di Luca Doninel­li in cui teatro e sacro si incon­tra­no, rac­con­tan­do la sto­ria di un’amicizia: quel­la tra Gesù Cristo e Giu­da Iscar­i­o­ta. Lo spet­ta­co­lo debut­terà il 18 giug­no pres­so la Chiesa di San Pietro in Lucone a Polpe­nazze, e replicherà il 9 luglio alla Pieve di San­ta Maria in Valte­n­e­si, Maner­ba, e il 12 luglio nel­la Chiesa di Sant’Emiliano, Padenghe.

Tra gli ospi­ti inter­nazion­ali di quest’edizione ci sarà Pao­lo Nani, attore e reg­ista teatrale riconosci­u­to in tut­to il mon­do che porterà in sce­na uno dei suoi spet­ta­coli più cele­bri: “La Let­tera”.

Vinci­tore di ben 4 pre­mi con oltre 900 repliche inter­nazion­ali, “La Let­tera” è uno spet­ta­co­lo che si rifà a “Lezioni di Stile” di Ray­mond Que­neau ripro­po­nen­do una sto­ria sem­plice il 15 vari­anti dif­fer­en­ti. In sce­na il 28 giug­no a Solaro­lo di Maner­ba e il 29 giug­no a Moni­ga del Gar­da.

Gli appun­ta­men­ti di Luglio ver­ran­no invece inau­gu­rati dal­la Com­pag­nia dell’Asino Verde, da anni tra i pro­tag­o­nisti di ques­ta Rasseg­na, con lo spet­ta­co­lo “Diver­so in Ver­so” che in modo atten­to saprà aprire una fines­tra sul­la diver­sità. Il 6 luglio sarà a Soiano del Lago, il 10 luglio a Desen­zano del Gar­da e il giorno seguente a Cisano di San Felice.

Saba­to 7 luglio saran­no in sce­na in ragazzi del Lab­o­ra­to­rio Esti­vo, reso pos­si­bile anche quest’anno gra­zie alla col­lab­o­razione con la Fon­dazione Cominel­li di Cisano. La Fon­dazione, che per una set­ti­mana di lavoro inten­si­vo ospiterà ragazzi tra i 10 e i 16 anni, diven­terà pal­co nat­u­rale per il loro nuo­vo spet­ta­co­lo.

A seguire “Che fom? …Spetom!”, una pro­duzione Vian­danze Teatro che il 14 luglio a Portese di San Felice porterà sul pal­co il ‘Trio del Tira­col­lo’ (Diego Bel­li, Faus­to Ghi­rar­di­ni e Mat­tia Grazi­oli) con la sfi­da di affi­dare al nos­tro dialet­to il com­pi­to di esplo­rare un ‘testo sacro’ del teatro: “Aspet­tan­do Godot”.

La Rasseg­na con­tin­uerà con “L’inventore di Sog­ni”, trat­to dall’omonima opera di Ian McE­wan, uno spet­ta­co­lo con­siglia­to ai più pic­coli che si ter­rà a Moni­ga il 16 luglio.

Sec­on­do appun­ta­men­to inter­nazionale sarà invece il 19 luglio a Polpe­nazze con la com­pag­nia The Sim­ili Cir­cus di Tolosa. Sul pal­co gio­vani acro­bati, equi­lib­risti e gio­col­ieri tra i 13 e i 17 anni con il loro spet­ta­co­lo “Che cosa ?”.

Seguirà la Com­pag­nia Teatro Gavar­do con ”Vita Speri­co­la­ta”, por­tan­do in sce­na la cele­bre ‘Sciu­ra Maria’ Pao­la Rizzi il 21 luglio a Padenghe e tor­nan­do il 31 luglio, ulti­ma data del­la rasseg­na, con “Non sono una sig­no­ra”.

Gli ulti­mi appun­ta­men­ti saran­no con lo spet­ta­co­lo inter­nazionale di clowne­r­ia di Fras­er Hoop­er “Coun­try Life” che replicherà il 25 luglio a San Felice, il 26 luglio a Padenghe e il 27 luglio a Desen­zano. Seguirà “La paro­la del Silen­zio”, spet­ta­co­lo di mimo con Ele­na Ser­ra, il 29 luglio nel Comune di Soiano.

Quat­tro ospi­ti inter­nazion­ali, due lab­o­ra­tori teatrali e sette comu­ni parte­ci­pan­ti saran­no pro­tag­o­nisti di ques­ta XVIII edi­zione, real­iz­za­ta in col­lab­o­razione con il Cir­cuito CLAPS — Spet­ta­co­lo dal Vivo.

Parole chiave: