Anche Desenzano del Garda protagonista a “Lune di Teatro”

Parole chiave:
Di Redazione

Lune di Teatro è un progetto, nato 18 anni fa, di cultura e territorio, volto ad avvicinare le persone non solo alla cultura del teatro, ma anche ad alcuni dei luoghi più suggestivi del Lago di Garda.

Una rassegna estiva con un obiettivo semplice: promuovere e valorizzare la bellezza del nostro territorio attraverso lo strumento del teatro. In questo modo le piazze, i castelli e le chiese diventano per una sera luoghi magici in cui assistere al gioco del teatro: il paesaggio diventa scenografia.

Negli anni, la rassegna ha avuto modo di crescere, aumentando l’offerta e ottenendo un riscontro sempre più positivo dal pubblico, ma mantenendo sempre la gratuità dei suoi eventi e un alto grado di fruibilità degli spettacoli. Quest’anno la Rassegna giunge alla sua 18^ edizione, con una novità: oltre alla rinnovata partecipazione dei Comuni di Moniga, Manerba, Soiano, Padenghe, Polpenazze e San Felice del Benaco, nonché dell’Unione dei Comuni della Valtenesi, nuovo protagonista di Lune di Teatro sarà il Comune di Desenzano.

Come ogni anno, ad inaugurare la rassegna saranno i ragazzi del Laboratorio Teatrale con lo spettacolo “Il Mago di Oz”, tratto dall’omonimo romanzo, con due appuntamenti: il 15 giugno a Manerba del Garda e il 17 giugno a Polpenazze del Garda.

A seguire sarà il debutto della nuova produzione di Viandanze Teatro, realizzata in collaborazione con il Coro desenzanese di Santa Maria Maddalena diretto dal maestro Gigi Bertagna, dal titolo “Giuda, Fa che questa strada non finisca mai”. Uno spettacolo tratto dall’opera di Luca Doninelli in cui teatro e sacro si incontrano, raccontando la storia di un’amicizia: quella tra Gesù Cristo e Giuda Iscariota. Lo spettacolo debutterà il 18 giugno presso la Chiesa di San Pietro in Lucone a Polpenazze, e replicherà il 9 luglio alla Pieve di Santa Maria in Valtenesi, Manerba, e il 12 luglio nella Chiesa di Sant’Emiliano, Padenghe.

Tra gli ospiti internazionali di quest’edizione ci sarà Paolo Nani, attore e regista teatrale riconosciuto in tutto il mondo che porterà in scena uno dei suoi spettacoli più celebri: “La Lettera”.

Vincitore di ben 4 premi con oltre 900 repliche internazionali, “La Lettera” è uno spettacolo che si rifà a “Lezioni di Stile” di Raymond Queneau riproponendo una storia semplice il 15 varianti differenti. In scena il 28 giugno a Solarolo di Manerba e il 29 giugno a Moniga del Garda.

Gli appuntamenti di Luglio verranno invece inaugurati dalla Compagnia dell’Asino Verde, da anni tra i protagonisti di questa Rassegna, con lo spettacolo “Diverso in Verso” che in modo attento saprà aprire una finestra sulla diversità. Il 6 luglio sarà a Soiano del Lago, il 10 luglio a Desenzano del Garda e il giorno seguente a Cisano di San Felice.

Sabato 7 luglio saranno in scena in ragazzi del Laboratorio Estivo, reso possibile anche quest’anno grazie alla collaborazione con la Fondazione Cominelli di Cisano. La Fondazione, che per una settimana di lavoro intensivo ospiterà ragazzi tra i 10 e i 16 anni, diventerà palco naturale per il loro nuovo spettacolo.

A seguire “Che fom? …Spetom!”, una produzione Viandanze Teatro che il 14 luglio a Portese di San Felice porterà sul palco il ‘Trio del Tiracollo’ (Diego Belli, Fausto Ghirardini e Mattia Grazioli) con la sfida di affidare al nostro dialetto il compito di esplorare un ‘testo sacro’ del teatro: “Aspettando Godot”.

La Rassegna continuerà con “L’inventore di Sogni”, tratto dall’omonima opera di Ian McEwan, uno spettacolo consigliato ai più piccoli che si terrà a Moniga il 16 luglio.

Secondo appuntamento internazionale sarà invece il 19 luglio a Polpenazze con la compagnia The Simili Circus di Tolosa. Sul palco giovani acrobati, equilibristi e giocolieri tra i 13 e i 17 anni con il loro spettacolo “Che cosa fai?”.

Seguirà la Compagnia Teatro Gavardo con ”Vita Spericolata”, portando in scena la celebre ‘Sciura Maria’ Paola Rizzi il 21 luglio a Padenghe e tornando il 31 luglio, ultima data della rassegna, con “Non sono una signora”.

Gli ultimi appuntamenti saranno con lo spettacolo internazionale di clowneria di Fraser Hooper “Country Life” che replicherà il 25 luglio a San Felice, il 26 luglio a Padenghe e il 27 luglio a Desenzano. Seguirà “La parola del Silenzio”, spettacolo di mimo con Elena Serra, il 29 luglio nel Comune di Soiano.

Quattro ospiti internazionali, due laboratori teatrali e sette comuni partecipanti saranno protagonisti di questa XVIII edizione, realizzata in collaborazione con il Circuito CLAPS – Spettacolo dal Vivo.

Parole chiave:

Commenti

commenti