Era custodita ed accudita nell'Oasi degli animali sulle sponde bresciane del lago di Garda

Anche la leonessa Chicca se ne è andata

Di Luigi Del Pozzo

Dopo Jack anche Chic­ca se n’è anda­ta. La pri­ma una tigre l’al­tra una leones­sa di ven­t’an­ni, che da anni con­di­vide­vano la stes­sa gab­bia pres­so l’ ”Oasi degli ani­mali” del­la Valte­n­e­si nel comune di Polpe­nazze.

Un des­ti­no, quel­lo di Chic­ca, già seg­na­to all’in­do­mani del­la morte del­la sua ami­ca di gab­bia Jack al quale però Rober­to Dan­cel­li, vero ami­co dei due ani­mali, la tigre ave­va vis­su­to per anni in casa di Rober­to, non vol­e­va credere. Non sono valse le con­tin­ue cure e l’al­i­men­tazione forza­ta alla super­stite leones­sa che dopo la morte di Jack non vol­e­va più man­gia­re.

Pochi giorni fa ave­va­mo chiesto aRober­to se la leones­sa, triste, avesse inizia­to a man­gia­re qualche pez­zo di carne e con grande sod­dis­fazione ci ave­va det­to che in effet­ti qual­cosa ave­va inizia­to a man­gia­re. Ma sicu­ra­mente ora­mai il suo fisi­co e esauri­to e nei giorni scor­si la morte.

Nel par­co di Rober­to, tut­to segui­to scrupolosa­mente dal­la autorità com­pe­ten­ti e dagli uomi­ni del­la Fore­stale, vis­to che in questo spazio ven­gono rac­colti ani­mali per lo più volatili ma anche ret­tili, iguane ed altro mes­si sot­to seque­stro dal­la mag­i­s­tratu­ra o, in alcu­ni casi abban­do­nati dagli stes­si pro­pri­etari.

Ora nell’ ”Oasi” rimane, fra i “fero­ci”, un puma in atte­sa che ven­ga cat­tura­to quel­lo vagante nelle cam­pagne cre­mone­si o cre­masche e che ven­ga a fare com­pag­nia all’ospite garde­sano.

L’immag­ine che alleghi­amo è quel­la che ritrae affet­tu­osa­mente Rober­to e la sua Chic­ca è un’im­mag­ine trat­ta da un servizio tele­vi­si­vo da noi real­iz­za­to per la nos­tra rubri­ca tele­vi­si­va Gar­dan­otizie, e vis­i­bile nel­la sezione video del nos­tro video­gior­nale www.gardanotizie.it e sul canale Gar­dan­otizie YouTube.