Inaugurato il nuovo Punto acqua in via Pozze, a Lonato del Garda. Dalla fontana pubblica, zampilla acqua potabile, a temperatura ambiente, refrigerata e gasata.

Anche l’acqua giunge al Punto

03/04/2010 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

E’ sta­ta inau­gu­ra­ta la nuo­va fontana pub­bli­ca in mar­mo di Bot­ti­ci­no, con travi in leg­no, ubi­ca­ta in via Pozze a Lona­to del Gar­da. Il Pun­to acqua è sta­to real­iz­za­to dal comune – che ne detiene la pro­pri­età – insieme all’Autorità d’ambito ter­ri­to­ri­ale otti­male (Aato) del­la Provin­cia di Bres­cia, che l’ha finanzi­a­ta. L’opera segui­ta dall’Assessorato lonatese all’Ecologia nel­la per­sona di Rober­to Vanaria, è gesti­ta dal­la soci­età A2A.Nelle fotografie alle­gate, si nota come la posizione in cui l’Amministrazione comu­nale ha scel­to di col­lo­care la fontana sia doppi­a­mente strate­gi­ca: imm­er­sa in uno spazio verde e cir­con­da­ta da posti auto, dove i lonate­si potran­no comoda­mente parcheg­gia­re per poi riem­pire le loro bot­tiglie d’acqua. È un prog­et­to che intende far tornare la gente alla fonte, con­suman­do più acqua del rubi­net­to, con­trol­la­ta e pota­bile, in con­tro­ten­den­za con la pub­blic­ità e il mer­ca­to delle min­er­ali in bot­tiglia. Come rimar­ca il sin­da­co , «molto meglio l’acqua di ques­ta fonte che quel­la imbot­tigli­a­ta in con­teni­tori di pvc e las­ci­a­ta mag­a­ri per giorni, chissà dove, nei ban­cali sot­to il sole».A dif­feren­za dell’acqua del rubi­net­to di casa, nel­la parte pos­te­ri­ore del­la fontana, un pic­co­lo impianto con­sente la gasatu­ra e la refrig­er­azione dell’acqua. Ogni anno, la fonte sarà aper­ta da metà mar­zo fino a metà novem­bre. Ogni lonatese potrà servir­si del­la fontana, riem­pi­en­do al mas­si­mo sei bot­tiglie per vol­ta e sceglien­do fra i tre rubi­net­ti: con acqua a tem­per­atu­ra di poz­zo, refrig­er­a­ta o friz­zante. L’unico impeg­no per i cit­ta­di­ni sarà quel­lo di por­tar­si le bot­tiglie da casa. Già in questi giorni i cit­ta­di­ni han­no com­in­ci­a­to a servir­si del­la fontana, che «è la 34ª gesti­ta da A2A nel ter­ri­to­rio bres­ciano», come ha pre­cisato Francesco Sirio, respon­s­abile del set­tore idri­co A2A per l’area di Bres­cia, inter­venu­to oggi all’inaugurazione, insieme al sin­da­co Mario Boc­chio, all’assessore Rober­to Vanaria, al vicesin­da­co , all’assessore Vale­rio Sil­vestri e al con­sigliere Pietro Gal­leri­ni. 

Parole chiave: -