Polizia stradale, carabinieri e vigili impegnati in forze per garantire la massima sicurezza sulle strade. Un pressante invito alla prudenza

Anche l’elicottero per spiare il traffico

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
(b.b.)

Super pat­tuglia­men­ti sono sta­ti pre­dis­posti per questo ponte pasquale dal­la Pol­stra­da di Verona che, tra Pasqua e e anche mart­edì mat­ti­na, lavor­erà in col­lab­o­razione con i e la polizia locale di tut­ti i comu­ni del Lago di Gar­da. Ci saran­no anche con­trol­li panoram­i­ci con l’elicottero del coman­do di polizia stradale del Veneto.Il traf­fi­co sarà cer­ta­mente sostenu­to per cui le forze dell’ordine vig­iler­an­no a 360 gra­di di giorno e anche di notte. In questo caso effettuer­an­no con­trol­li sev­eris­si­mi e a tap­peto lun­go le arterie che col­legano le varie local­ità di attrazione tur­is­ti­ca, in par­ti­co­lare quelle in cui si trovano locali not­turni, mete che, anche durante le vacanze pasquali, si prevede saran­no prese d’assalto dai giovani.Lo scopo è di pre­venire e reprimere la gui­da in sta­to di ebbrez­za e l’alta veloc­ità, entrambe vio­lazioni che preve­dono il ritiro o la sospen­sione del­la patente.Questo è solo un capi­to­lo del piano pre­dis­pos­to dal prefet­to Italia For­tu­nati e dal que­store Lui­gi Merol­la in col­lab­o­razione con il coman­dante del­la Pol­stra­da di Verona Daniele Gio­con­di, che han­no dato pre­cise dis­po­sizioni anche rel­a­ti­va­mente all’attuazione dei sis­te­mi di con­trol­lo dei mezzi pesan­ti adibiti al trasporto di mer­ci che, sia domeni­ca sia lunedì, non dovran­no viag­gia­re dalle 8 alle 22 e mart­edì dalle 8 alle 14.Inoltre la Pol­stra­da comu­nicherà al Cis e agli organi di infor­mazione notizie sul­la situ­azione del traf­fi­co e del­la via­bil­ità, dati che saran­no aggior­nati min­u­to per min­u­to facen­do par­ti­co­lare rifer­i­men­to a even­tu­ali per­cor­si alter­na­tivi da scegliere in caso di pos­si­bili code. Chi viag­gia può sin­toniz­zarsi su più fre­quen­ze radio, come 102.3, Iso­ra­dio, Viag­gia­re infor­mati, Radio­bren­nero (etc).Si aus­pi­ca però che il traf­fi­co, che comunque si prevede molto inten­so visti i tan­tis­si­mi tur­isti che si muovono sulle strade del lago spe­cial­mente dal­la Lom­bar­dia, non arrivi ai lim­i­ti insop­porta­bili che l’anno scor­so han­no reso esten­u­ante ogni movimento.La nuo­va bretel­la che con­sente di bypas­sare la rota­to­ria di Castel­n­uo­vo dovrebbe facil­itare gli sposta­men­ti nel bas­so lago anche a chi, per questi giorni di fes­ta, ha scel­to come meta i parchi del diver­ti­men­to. Inoltre, in questi giorni l’elicottero del coman­do del com­par­ti­men­to di polizia stradale del Vene­to mon­i­tor­erà le arterie di par­ti­co­lare impor­tan­za: autostra­da del Bren­nero, Serenis­si­ma, statale 12 di Tren­to, statale 11 e Garde­sana orientale.Importante comunque, comtrol­li del­la polizia e delle altre forze dell’ordine a parte, è come sem­pre guidare con pru­den­za. Un pres­sante invi­to che viene riv­olto soprat­tut­to ai moto­ci­clisti che, com­pli­ci le belle gior­nate, sicu­ra­mente rag­giunger­an­no in mas­sa il lago.

Parole chiave: -