Rispettate in pieno le previsioni della vigilia.

Anche sull’Iseo dominano i remi veronesi Garda regina

Di Luca Delpozzo
Lago di Garda

Rispet­tate in pieno le pre­vi­sioni del­la vig­ilia. In acque iseane le bisse verone­si han­no nuo­va­mente det­ta­to legge occu­pan­do i pri­mi quat­tro posti nel­la bat­te­ria val­i­da per l’assegnazione del­la 2002. La stoc­ca­ta gius­ta, nel­la sfi­da ormai inter­na agli equipag­gi verone­si, l’ha piaz­za­ta l’armo di Gar­da met­ten­do così a seg­no il ter­zo suc­ces­so con­sec­u­ti­vo nel­la 35ª edi­zione del cir­cuito remiero itin­er­ante del Gar­da. Sot­to la spin­ta eccezionale di Mat­teo Pinci­ni, Michele Berton­cel­li, Fer­di­nan­do Sala e con la regia al quar­to remo di Alber­to Malfer il quar­tet­to «rosso» del­la bis­sa scalig­era ha antic­i­pa­to di tre sec­on­di in boa di arri­vo Aril­i­ca, segui­ta da e Ichtya, men­tre al quin­to e ses­to pos­to si sono piaz­zate nell’ordine Clu­san­i­na la bis­sa di casa e Portesina di S. Felice del Bena­co. Le prime quat­tro barche sono arrivate tutte con tem­pi infe­ri­ori ai sette minu­ti pri­mi e con dis­tac­chi con­tenu­ti com­p­lessi­va­mente in una man­ci­a­ta di sec­on­di, men­tre le altre due imbar­cazioni bres­ciane han­no reg­is­tra­to un ritar­do intorno al mez­zo min­u­to. E un’ottima prestazione è arriva­ta anche da Palo­ma, la sec­on­da bar­ca del Grup­po bisse di Gar­da, impostasi nel­la bat­te­ria di aper­tu­ra nel­la man­i­fes­tazione di saba­to in not­tur­na svoltasi sul lago Sebi­no. Il quar­tet­to di gio­vani rema­tori com­pos­to da Alain Bal­lar­di­ni, Mirko e Ivan Poz­zani e Romo­lo Squar­zoni con un finale da cam­pi­oni l’ha spun­ta­ta sul­la Vil­lanel­la di Gargano e la Pre­sen­da di Bar­dolino, men­tre più stac­cate si sono pre­sen­tate al tra­guar­do le bres­ciane Athena di Portese, Serenis­si­ma di Salò e S. Ercolano di Toscolano-Mader­no. Nel­la bat­te­ria di mez­zo con in palio il tro­feo «» buona pro­va del­la Fos­ca­ri­na di Gar­done pre­sen­tatasi in boa di arri­vo con tre sec­on­di di van­tag­gio sul­la bar­ca di casa Sebi­na, tal­lona­ta a sua vol­ta dal­la Regi­na Ade­laide, il ter­zo armo di Gar­da, e in suc­ces­sione Sant’ Angela Meri­ci di Desen­zano, Bir­ba di Lazise e Benacum di Portese. Le con­dizioni meteo non pro­prio propizie ave­vano fat­to temere un rin­vio del­la man­i­fes­tazione remiera delle bisse in trasfer­ta sul lago d’Iseo. Sce­ma­ta però la piog­gia e cala­to il ven­to gli armi sono sce­si in acqua salu­tati e inci­tati da un folto pub­bli­co che non man­ca di seguire la carovana itin­er­ante delle imbar­cazioni dal­la rema­ta alla vene­ta impeg­nate a movi­menta­re e richia­mare l’attenzione anche dei numerosi tur­isti che affol­lano i cen­tri tur­is­ti­ci lacus­tri. L’appuntamento ora è per saba­to 20 luglio, sem­pre in not­tur­na, con le agili imbar­cazioni pre­sen­ti a Lazise per la quar­ta rega­ta val­i­da per l’assegnazione del­la Bandiera del lago 2002 il tro­feo più ambito nel cam­po del­la .