L’evento organizzato per la presentazione di UNA, la Bottiglia ufficiale dei 150 anni dell’Unità d’Italia realizzata da Veronafiere. Anistatia Miller e Jared Brown proclamati Communicator of the year. I Premi Internazionali Vinitaly assegnati per l’estero all’Institute Master of Wines e per l’Italia ex aequo all’azienda Guido Berlucchi e Santa Margherita.

Anteprima di Vinitaly al palazzo della Gran Guardia a Verona

06/04/2011 in Attualità
Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo

Pri­ma pre­sen­tazione oggi al pub­bli­co in Italia di UNA, la Bot­tiglia dei 150 anni dell’Unità d’Italia, dopo la con­seg­na a New York il 27 mar­zo scor­so al pres­i­dente del­la Repub­bli­ca Gior­gio Napoli­tano. L’occasione è la ser­a­ta gala di (7–11 aprile 2011 – www.vinitaly.com) orga­niz­za­ta da Veron­afiere al Palaz­zo del­la Gran Guardia, alla pre­sen­za del pres­i­dente del­la Com­mis­sione agri­coltura del­la Cam­era Pao­lo Rus­so, del pres­i­dente del­la Regione Vene­to Luca Zaia, del sin­da­co di Verona , del pres­i­dente del­la provin­cia Gio­van­ni Miozzi oltre che dei ver­ti­ci di Veron­afiere: il pres­i­dente Ettore Riel­lo e il diret­tore gen­erale Gio­van­ni Man­to­vani.  Chef del­la ser­a­ta Gian­car­lo Per­belli­ni, con­dut­trice l’attrice Mon­i­ca Val­lar­i­ni. La Bot­tiglia cel­e­bra­ti­va dei 150 anni,  dopo la con­seg­na al Pres­i­dente Napoli­tano, sarà dona­ta alle mas­sime autorità inter­nazion­ali; è a tiratu­ra lim­i­ta­ta (3.400 cofanet­ti spe­ciali di due bot­tiglie cias­cuno, una di Bian­co d’Italia, l’altra di Vino Rosso d’Italia, per un totale di 6.800 bot­tiglie di tre for­mati Jèroboam, Mag­num e tradizion­ali da 0.75), fuori com­mer­cio e rac­chi­ude un alto val­ore sim­bol­i­co. Si pro­pone infat­ti come stru­men­to di pro­mozione per sot­to­lin­eare nel mon­do le pecu­liar­ità del­la vitivini­coltura ital­iana e i val­ori cul­tur­ali tipi­ci del Bel­paese che essa rap­p­re­sen­ta.   Il con­tenu­to delle bot­tiglie, apposi­ta­mente ideate e dis­eg­nate da Aldo Cibic e Ric­car­do Fac­ci, e real­iz­zate a tito­lo gra­tu­ito dal­la Bormi­oli Roc­co, nasce infat­ti dall’unione di quar­an­ta vit­ig­ni autoc­toni  — ven­ti a bac­ca bian­ca e ven­ti a bac­ca rossa — inte­si come sum­ma delle 20 Regioni del Bel­paese, e che rap­p­re­sen­ter­an­no uffi­cial­mente la ricor­ren­za del­la fon­dazione del­lo Sta­to ital­iano anche all’estero. Per la creazione dei blend è sta­ta coin­vol­ta Assoenolo­gi, men­tre i vit­ig­ni autoc­toni e i rel­a­tivi vini sono sta­ti spec­i­fi­cata­mente scelti dai 20 Asses­sori region­ali all’Agricoltura. L’iniziativa ha ottenu­to l’im­me­di­a­to gradi­men­to del­la Pres­i­den­za del­la Repub­bli­ca e una richi­es­ta, da parte del­la stes­sa, di darne la mas­si­ma ampli­fi­cazione attra­ver­so diverse forme, sia nell’ambito dell’imminente edi­zione 2011 del Vini­taly a Verona, sia all’estero durante i Vini­taly in the World nelle piazze di tut­to il mon­do. Tradizional­mente la ser­a­ta di gala di Vini­taly è il momen­to anche per la con­seg­na del Pre­mio Inter­nazionale Vini­taly, attribuito a personalità/aziende/istituzioni ital­iane ed estere che si sono dis­tinte per il loro impeg­no nel mon­do eno­logi­co.  Due i vinci­tori di quest’anno per l’Italia: l’Azienda Gui­do Berluc­chi, riconosci­u­ta come la can­ti­na dove è nato il pri­mo Fran­ci­a­cor­ta real­iz­za­to con meto­do clas­si­co, e San­ta Margheri­ta, can­ti­na sem­pre all’avanguardia, tan­to da aver inven­ta­to 50 anni fa il Pinot Gri­gio diven­ta­to uno dei vini di mag­giore suc­ces­so al mon­do. Vinci­tore estero l’Institute Mas­ter of wines. Procla­mazione anche dei vinci­tori del pre­mio Com­mu­ni­ca­tor of the year, isti­tu­to in col­lab­o­razione con l’International Wine Spirt Com­pe­ti­tion: riconosci­men­to quest’anno per Anista­tia Miller e Jared Brown, l’inseparabile cop­pia di esper­ti di cock­tail, diret­tori di Mixel­lany Lim­it­ed ed edi­tori di Mixol­o­gist: the Jour­nal of the Amer­i­can Cock­tail.

Parole chiave: - -