Centro senza traffico con la «tangenzialina»

Aperta la via di scorrimento

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Elena Cerqui

San Felice ha inau­gu­ra­to due nuove impor­tan­ti opere pub­bliche: il nuo­vo depos­i­to sezionale del dei volon­tari del­la dell’Ana per la sezione Monte Suel­lo di Salò, in local­ità Santi­garo, e il pri­mo lot­to di cir­con­va­l­lazione del cen­tro stori­co di Portese. All’inaugurazione era­no pre­sen­ti il sin­da­co di San Felice Ambro­gio Flo­ri­oli, il coor­di­na­tore nazionale del­la pro­tezione civile dell’ Ana (Asso­ci­azione Nazionale ) gen. Gorza, il capo sezione del­la Monte Suel­lo Fabio Pasi­ni, e i capi grup­po di Portese e San Felice Mat­tia Manovali e Dino Capel­lo, oltre all’assessore provin­ciale alla Pro­tezione Civile Cor­ra­do Sco­lari che ha sot­to­lin­eato «il cor­ag­gio e la dedi­zione degli alpi­ni, val­ori da trasmet­tere a tut­to il mon­do del­la pro­tezione civile». Dopo l’alzabandiera, la benedi­zione da parte di Don Bruno e il taglio del nas­tro, il cor­teo si è trasfer­i­to a Portese per gli Onori al mon­u­men­to ai Cadu­ti. Con una sfi­la­ta nel cuore di Portese, fes­tante con i tri­col­ori alle finestre, si è giun­ti in chiesa per la Mes­sa. Non meno impor­tante l’inaugurazione del pri­mo lot­to di cir­con­va­l­lazione del cen­tro stori­co di Portese, che per­me­tte un afflus­so e deflus­so di veicoli più scor­rev­ole, sen­za che le vet­ture deb­bano pas­sare per le strette vie del cen­tro stori­co, sis­tem­ato negli ulti­mi anni. Si trat­ta di una nuo­va opera «volu­ta forte­mente dall’amministrazione ed emblem­ati­ca­mente inti­to­la­ta via Degli Alpi­ni per il servizio, lo zelo, la pas­sione, la disponi­bil­ità che li carat­ter­iz­za» come ha ricorda­to il sin­da­co Flo­ri­oli. Il trat­to stradale di cir­ca 1 km di lunghez­za, delim­i­ta­to da due rota­to­rie, che col­le­ga via Pesca­tori (a fian­co del­la Par­roc­chiale di Portese), con via Boschette (che por­ta alla provin­ciale che col­le­ga S.Felice a Salò). L’opera, prog­et­ta­ta dall’arch. Mau­ro Sal­vadori, è costa­ta 750 mila euro (pari a cir­ca 1.5 mil­iar­di di vec­chie lire), real­iz­za­ta gra­zie 450 mila di finanzi­a­men­ti region­ali, ed i restanti 300 mila con fon­di pro­pri. Un sec­on­do lot­to che prevede la sis­temazione di via Boschette e via Del Poz­zo, per un cos­to di 150 mila euro, che è già sta­to appal­ta­to e ver­rà real­iz­za­to nelle prossime set­ti­mane; ed un ter­zo lot­to che ver­rà real­iz­za­to dal­la nuo­va amministrazione.

Parole chiave: -