Nuovo ambulatorio a Desenzano di immunologia e reumatologia clinica

Aperto un nuovo ambulatorio di Immunologia e Reumatologia Clinica

Di Luca Delpozzo
Rivoltella

L’Azienda Ospedaliera di Desen­zano del Gar­da si è data, fra gli altri com­pi­ti, anche quel­lo di ren­dere sem­pre migliori gli stan­dard del servizio offer­to ai cit­ta­di­ni. In questo ambito si inserisce, come ulte­ri­ore momen­to di cresci­ta, l’apertura di un ambu­la­to­rio di Immunolo­gia e Reuma­tolo­gia Clin­i­ca pres­so l’ospedale di Desen­zano, volu­to e orga­niz­za­to dal­la Divi­sione di Malat­tie dell’Apparato Res­pi­ra­to­rio, di cui è pri­mario il dot­tor Francesco Farisé.L’ambulatorio è atti­va­to da ques­ta set­ti­mana e la sua ges­tione è affi­da­ta alla dot­tores­sa Ornel­la Moreni.“Nell’ambito dell’attività ambu­la­to­ri­ale di aller­golo­gia – spie­ga il dot­tor Farisé – è emer­so che un dis­cre­to numero di uten­ti si pre­sen­ta con patolo­gie di tipo immu­ni­tario a carat­tere sis­temi­co, con coin­vol­gi­men­to spes­so dell’apparato res­pi­ra­to­rio e che spes­so richiedono ulte­ri­ori prestazioni di tipo immuno­logi­co e reuma­to­log­i­ca”.- Quali sono queste patologie?“Le sin­dro­mi alle quali mi riferisco sono: artrite reuma­toide, scle­ro­der­mia, polim­iosite e der­matomiosite, Les, sin­drome da Ab antifos­fo­li­di, con­net­tivite mista e altre malat­tie di tipo autoim­mune. Le afferen­ze all’ambulatorio – con­tin­ua il pri­mario Farisé – riguardano tut­ti i repar­ti, in par­ti­co­lare le unità oper­a­tive di Pneu­molo­gia, Med­i­c­i­na, Oculis­ti­ca, Orto­pe­dia, Oste­tri­cia Gine­colo­gia e sono ver­so il Servizio di Fisiopa­tolo­gia res­pi­ra­to­ria, di Bron­colo­gia, l’ambulatorio di Anal­isi, la Pneu­molo­gia, la Med­i­c­i­na, il Medico curante”.- Come fun­ziona il nuo­vo servizio di Immunolo­gia e Reuma­tolo­gia clinica?“Inizialmente l’ambulatorio prevede una sedu­ta dalle 8.30 alle 11, per un totale di sei prestazioni a sedu­ta, da ten­er­si il pri­mo ed il ter­zo giovedì del mese. C’è da pre­cis­are che la pos­si­bil­ità di selezionare i pazi­en­ti con malat­tia immu­ni­taria evi­ta innanz­i­tut­to il ricovero ospedaliero per sin­to­mi aspeci­fi­ci, come disp­nea, dolori arti­co­lari, feb­bre e così via. E poi mette in con­dizione i pazi­en­ti, final­mente, di non essere costret­ti a spostar­si altrove per com­pletare l’iter diagnostico”.Insomma: l’istituzione dell’ambulatorio garan­tisce il com­ple­ta­men­to di diver­si per­cor­si diag­nos­ti­ci, aumen­ta la qual­ità delle prestazioni e rap­p­re­sen­ta il com­ple­ta­men­to dell’attività sia aller­go­log­i­ca che pneumologica.