Nel corso della Assemblea è stato anche approvato, sempre all'unanimità, il Bilancio preventivo 1999 ed il bilancio triennale 1999-2000-2001

Approvato il bilancio di previsione dell’Azienda speciale Garda uno

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Sono sal­i­ti a 19 i comu­ni ader­en­ti all’Azien­da Spe­ciale Con­sorzio Gar­da Uno. Nel cor­so del­la recente Assem­blea Gen­erale infat­ti i soci con dirit­to di voto, 18 comu­ni più la Provin­cia di Bres­cia, han­no all’u­na­nim­ità, accolto la richi­es­ta di ingres­so avan­za­ta dal Comune di Cal­vagese del­la Riviera.Nel cor­so del­la stes­sa Assem­blea è sta­to anche approva­to, sem­pre all’u­na­nim­ità, il Bilan­cio pre­ven­ti­vo 1999 ed il bilan­cio tri­en­nale 1999–2000-2001. Pri­ma del voto il con­sigliere e vicepres­i­dente del­l’Azien­da Spe­ciale, dr. Mario Quec­chia, ha svol­ta la relazione intro­dut­ti­va e di pre­sen­tazione ricor­dan­do ai pre­sen­ti anche il “per­cor­so stori­co” che ha accom­pa­g­na­to l’Azien­da dalle orig­i­ni ai giorni nostri.Si era gli inizi degli anni ‘70 quan­do alcu­ni comu­ni garde­sani, “allo scopo di provvedere alla tutela eco­log­i­ca del lago di Gar­da, decis­ero di cos­ti­tuire un Con­sorzio che venne approva­to dal Prefet­to di Bres­cia nel set­tem­bre del 1974. Attual­mente — ha sot­to­lin­eato il vicepres­i­dente Quec­chia — sono in cor­so intese con altri comu­ni che han­no man­i­fes­ta­to inter­esse ad aderire al Con­sorzio, o comunque a fruire dei servizi offer­ti. L’ac­cogli­men­to odier­no del­l’ade­sione di Cal­vagese ne è una pro­va tan­gi­bile”. L’ul­ti­mo dei servizi mes­so in cam­po dal­l’Azien­da riguar­da la Rac­col­ta dei soli­di urbani che, inizia­to con tre comu­ni nel­l’au­tun­no del 1997, al 1° gen­naio del ’98 vede­va già l’ade­sione di altri cinque comu­ni ai quali, pro­prio l’al­tro giorno, ha ader­i­to anche il comune di Desen­zano. Fra i pun­ti di mag­gior spic­co del Bilan­cio pre­vi­sion­ale per il 1999, che si attes­ta sui 29 mil­iar­di, fig­u­ra­no la ges­tione del depu­ra­tore di Peschiera del Gar­da (5.342.528.000) e dei col­let­tori (5 mil­iar­di), una serie di attiv­ità di sup­por­to ai comu­ni con­sorziati, l’Uf­fi­cio Tec­ni­co Con­sor­tile, il Servizio Infor­mati­co Ter­ri­to­ri­ale (1.5 mil­iar­di), la ges­tione degli acque­dot­ti (2.8 mil­iar­di) e del­la net­tez­za urbana (10 mil­iar­di). Un capi­to­lo è sta­to anche aper­to per la cura dell’immagine e dell’informazione iner­ente all’Azienda la cui del­e­ga è sta­ta con­feri­ta al dr. Wal­ter Romagnoli.Un Bilan­cio di “cor­ret­ta impostazione con­tabile” ha sot­to­lin­eato il rag. Euge­nio Vitel­lo com­po­nente il Col­le­gio dei revi­sori dei Con­ti nel cor­so del­la sua relazione rac­co­man­dan­do “di acquisire, medi­ante atti for­mali, la cop­er­tu­ra dei costi dei nuovi servizi, in par­ti­co­lare quel­li rel­a­tivi al sis­tema infor­mati­co ter­ri­to­ri­ale e all’uf­fi­cio prog­et­tazione, pri­ma di dare avvio ai servizi medesimi”.A tut­to quan­to sopra accen­na­to si è aggiun­ta la voce, con­di­visa dai pre­sen­ti, dei sin­daci di Sirmione, Mario Arduino e Gar­done Riv­iera Belot­ti, aus­pi­can­do che nel­l’ot­ti­ca del­l’Azien­da Spe­ciale, vi sia un occhio di par­ti­co­lare riguar­do anche ver­so la con­ser­vazione, la tutela e l’immagine delle bellezze nat­u­rali “pat­ri­mo­nio ambi­en­tale e tur­is­ti­co di tut­ta l’area gardesana”.Particolarmente sod­dis­fat­to il pres­i­dente del Con­sorzio Gar­da Uno, Gui­do Maru­el­li che, al ter­mine del­l’Assem­blea, ha affer­ma­to “è sta­ta una vera sod­dis­fazione vedere un’Assem­blea molto parte­ci­pa­ta e moti­va­ta negli argo­men­ti trat­tati riguardan­ti ques­ta Azien­da. Una realtà che ora­mai sfio­ra il centi­naio di addet­ti e quin­di un’Azien­da che inizia a carat­ter­iz­zarsi sul ter­ri­to­rio ed essere un pun­to di rifer­i­men­to per i nos­tri comu­ni”.

Luigi Del Pozzo
Parole chiave:

Commenti

commenti