Appuntamento con il triathlon a Bardolino

12/06/2014 in Attualità, Sport
Parole chiave: -
Di Luigi Del Pozzo

Per il inter­nazionale di Bar­dolino, il più famoso e longe­vo d’Italia che speg­ne quest’anno la tren­tunes­i­ma can­deli­na, si pro­fi­la già un’edizione record per le iscrizioni.

È infat­ti già sta­to dec­re­ta­to ai pri­mi di mag­gio il sold out con il rag­giung­i­men­to del nuo­vo record di1400 atleti. Bar­dolino si può definire la cul­la del triathlon ital­iano, ha fat­to la sto­ria del movi­men­to del­la trip­lice dis­ci­plina e da sem­pre rap­p­re­sen­ta la man­i­fes­tazione più parte­ci­pa­ta. Quest’anno a dimostrazione del notev­ole spes­sore ago­nis­ti­co sarà pre­sente la recente cam­pi­ones­sa mon­di­ale uni­ver­si­taria l’ungherese Zofia Kovacs, lau­re­atasi a Brasil­ia, oltre agli atleti in rap­p­re­sen­tan­za di ven­ti nazioni, fra cui aus­traliani, neoze­landesi, giap­pone­si, statu­niten­si, argen­ti­ni e nat­u­ral­mente moltissi­mi por­ta­col­ori del­la vec­chia Europa.

Per non dis­at­ten­dere le aspet­ta­tive degli atleti, anco­ra una vol­ta lo staff del Gs Bar­dolino si è prodi­ga­to nel­la con­fer­ma degli aspet­ti più pos­i­tivi ed apprez­za­ti del­la gara, aggiun­gen­do però quel pizzi­co di novità che non guas­ta.

Viene dunque ripro­pos­to l’importante appa­ra­to ester­no con la spet­ta­co­lare zona cam­bio di par­co di Vil­la Car­rara con i sei pon­ti arti­fi­ciali allesti­ti apposi­ta­mente nel­la zona di arri­vo per non intral­cia­re lo svol­gi­men­to del­la gara e per­me­t­tere al pub­bli­co di assiepar­si il più vici­no pos­si­bile e seguire i pro­pri beni­ami­ni; sarà posizion­a­to il megascher­mo che trasmette le immag­i­ni in diret­ta e l’elicottero farà riprese aeree su tut­ta la zona di svol­gi­men­to del­la gara.

Fra le novità pro­poste invece va seg­nala­ta la mod­i­fi­ca del per­cor­so del­la pro­va di ciclis­mo in local­ità Mon­te­sel con un nuo­vo pon­ti­cel­lo e ciò per non rischiare di intasare l’importante arte­ria stradale che da Coster­mano por­ta al casel­lo autostradale di Affi. Quest’anno inoltre Bar­dolino è sta­ta inseri­ta in un nuo­vo cir­cuito Inter­nazionale denom­i­na­to Triathlon Race Of Three Nations, che prevede tre prove: la pri­ma si dis­put­erà a Ingol­stadt (Ger­ma­nia-Baviera) il pri­mo giug­no, la sec­on­da a Bar­dolino il 14 giug­no e si ter­min­erà il 26 luglio a Zell Am See (Aus­tria-Car­inzia) con le pre­mi­azioni finali. L’ambito gad­get di parte­ci­pazione è rap­p­re­sen­ta­to da un esclu­si­vo giub­bet­to sman­i­ca­to da ciclista in tes­su­to tec­ni­co antiven­to e microfi­bra che sarà con­seg­na­to a tut­ti gli atleti rego­lar­mente clas­si­fi­cati sul­la riv­iera garde­sana.

Vista l’importanza medi­at­i­ca del­la man­i­fes­tazione, è pre­vista la ripresa tv con la dif­feri­ta sul canale dig­i­tale sporti­vo Rai Sport 1. Si sta già preparan­do la fol­ta schiera di 500 volon­tari che rap­p­re­sen­tano l’anima pul­sante del triathlon di Bar­dolino.

Sono molto sod­dis­fat­to delle iscrizioni e i tut­to quan­to sti­amo alles­ten­do – chiosa il pres­i­dente e patron del tri­at­lon di Bar­dolino, Dante Armani­ni — poiché da quest’anno la ges­tione dell’intero even­to è col­le­ga­ta diret­ta­mente al Gs Bar­dolino, con la deter­mi­nante col­lab­o­razione del comune e delle asso­ci­azioni locali e non, sen­za le quali non potrem­mo fare tan­to.”

L’appuntamento è fis­sato per saba­to 14 giug­no con parten­za del­la pri­ma bat­te­ria fem­minile alle ore 12.30 sul­la clas­si­ca dis­tan­za olimpi­ca di km. 1.5 di nuo­to, km. 40 di bici e km. 10 di cor­sa.

Pao­la Speri

Parole chiave: -