"Un'alternativa importante, nella quale come istituzione crediamo in maniera convinta".

APRE IL BANDO PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI.

04/02/2005 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Un’al­ter­na­ti­va impor­tante, nel­la quale come isti­tuzione cre­di­amo in maniera con­vin­ta”. Queste le parole con le quali l’Assessore provin­ciale all’agricoltura del­la provin­cia di Bres­cia, , ha annun­ci­a­to l’aper­tu­ra del nuo­vo ban­do final­iz­za­to a incen­ti­vare lo svilup­po di ener­gia da fonti rin­nov­abili, cosi come pre­vis­to dal D.G.R. n. 19861 del 16.12.2004. Le aziende inter­es­sate pos­sono quin­di accedere agli incen­tivi per l ‘attuazione di prog­et­ti final­iz­za­ti alla pro­duzione di ener­gia medi­ante l’u­ti­liz­zo di fonti alternative.“L’attuale situ­azione ener­get­i­ca rende l’ap­pro­fondi­men­to del­la conoscen­za delle alter­na­tive ener­getiche un dis­cor­so non più rin­vi­a­bile — spie­ga l’asses­sore -. In questo cam­po l’a­gri­coltura può gio­care un ruo­lo sen­za dub­bio di pri­mo piano, ponen­dosi da una parte come garante del­la tutela del­l’am­bi­ente svilup­pan­do d’al­tro can­to nuove ed inter­es­san­ti oppor­tu­nità di reddito”.Le domande pos­sono essere pre­sen­tate dalle imp­rese agri­cole sin­gole e asso­ciate tito­lari di par­ti­ta Iva, iscritte pres­so la cam­era di Com­mer­cio, o dalle imp­rese di pro­duzione e trasfor­mazione nel set­tore ener­geti­co che aderiscono a prog­et­ti di filiera.Le tipolo­gie di inter­ven­to prese in con­sid­er­azione per even­tu­ali finanzi­a­men­ti saran­no gli impianti ter­mi­ci ali­men­tati a bio­masse veg­e­tale, gli inter­ven­ti di con­teni­men­to dei con­su­mi ener­geti­ci nelle aziende agricole,gli inter­ven­ti di con­teni­men­to dei con­su­mi di ener­gia nel­la cli­ma­tiz­zazione delle serre e gli impianti di sfrut­ta­men­to bio­gas nelle aziende agri­cole. Tutte espe­rien­ze che in provin­cia di Bres­cia sono già state avvi­ate in fase sper­i­men­tale, spes­so con impianti e prog­et­ti real­mente all’a­van­guardia. Ci sono quin­di tutte le carte in rego­la per­chè questi impor­tan­ti incen­tivi pos­sano portare ad un nuo­vo, ulte­ri­ore svilup­po di ques­ta ricerca.Gli inter­ven­ti pub­bli­ci saran­no strut­turati sia sul con­trib­u­to in con­to cap­i­tale che sul con­cor­so regionale nel paga­men­to degli inter­es­si sui mutui decen­nali con abbuono di quo­ta parte del cap­i­tale mutu­a­to. Il sosteg­no agli inves­ti­men­ti è con­ces­so ai ben­e­fi­cia­ri che, al momen­to del­la doman­da, garan­tis­cono due con­dizioni fon­da­men­tali: capac­ità pro­fes­sion­ale dell’imprenditore, e rispet­to delle nor­ma­tive in mate­ria di ambi­ente, igiene e benessere degli ani­mali Le domande devono essere pre­sen­tate pres­so l ‘ Asses­so­ra­to Agri­coltura Vil­la Bar­boglio Viale Bor­na­ta n. 65 – Bres­cia entro le ore 16,30 del 10 Mar­zo 2005.

Parole chiave: