Archeologi europei e americani a Lonato per il symposium su “Benedizioni e maledizioni nell’antichità”

20/06/2018 in Attualità
Di Redazione

Da domani, giovedì 21 giug­no, fino a domeni­ca 24 giug­no Lona­to del Gar­da ospi­ta il con­veg­no inter­nazionale orga­niz­za­to dalle di Verona, la Pázmány Péter Catholic Uni­ver­si­ty in Unghe­ria e la Bran­deis Uni­ver­si­ty di Boston, con il con­trib­u­to dell’Associazione la Pola­da e il patrocinio e il sosteg­no del Comune di Lona­to del Gar­da (Asses­so­rat alla Cul­tura, Tur­is­mo, Ambi­ente ed Ecolo­gia e ). Alla rius­ci­ta dell’evento col­lab­o­ra­no anche la e l’Associazione Com­mer­cianti con i ris­tora­tori di Lonato.

Il con­veg­no di sto­ria anti­ca e arche­olo­gia dal tito­lo “Benedi­zioni e maledi­zioni nell’antichità” si svol­gerà fino a domeni­ca in tre diverse sedi: la Sala del Cap­i­tano nel­la Roc­ca, le sale del­la pres­so Palaz­zo Zam­bel­li (sala degli spec­chi e sala del­la musi­ca) e la sala con­feren­ze nell’antiquarium delle For­naci Romane di Lonato.

Si trat­ta di un even­to impor­tante, di ril­e­van­za inter­nazionale, dato che i rela­tori proven­gono da uni­ver­sità amer­i­cane, canade­si, europee e ital­iane, dal­la Soprint­en­den­za di Roma e dai Musei Capi­toli­ni. Il tema riguar­da le maledi­zioni e benedi­zioni nell’antichità spazian­do dalle defix­iones (mes­sag­gi di maledi­zioni incisi su laminette metal­liche) all’iconografia e ai rit­u­ali nell’antica Roma, dagli oro­scopi  incisi su pietre preziose fino alle nuove tec­nolo­gie, con una ses­sione ded­i­ca­ta a come si con­ser­vano e si fotografano le tav­o­lette in piom­bo con le maledizioni.

Il sym­po­sium sarà inau­gu­ra­to in Roc­ca domani alle 15 con il salu­to delle autorità, cui seguiran­no i pri­mi inter­ven­ti e una visi­ta gui­da­ta ai luoghi del­la Fon­dazioni Ugo Da Como e un aper­i­ti­vo offer­to dall’Associazione Com­mer­cianti di Lonato.

«L’amministrazione comu­nale – affer­ma il sin­da­co del­la cit­tà – si è atti­va­ta per dare il mas­si­mo sosteg­no all’organizzazione affinché la man­i­fes­tazione si potesse svol­gere nel migliore dei modi. Ringrazi­amo in modo par­ti­co­lare i pro­mo­tori dell’evento, l’Università Degli Stu­di di Verona, la Pázmány Péter Catholic Uni­ver­si­ty in Unghe­ria  e la Bran­deis Uni­ver­si­ty di Boston, l’Associazione La Pola­da per aver fat­to da tramite e la Fon­dazione Ugo Da Como. Siamo lieti di dare il ben­venu­to nel­la nos­tra cit­tà agli stu­diosi che parte­ci­pano al sym­po­sium, un even­to che con­fer­ma il ruo­lo sem­pre più atti­vo di Lona­to del Gar­da nel tur­is­mo stori­co-cul­tur­ale, sede di even­ti di pres­ti­gio di por­ta­ta internazionale».

Gra­zie all’interessamento degli Asses­so­rati alla Cul­tura, all’Ambiente e ai Servizi sociali il comune ha sup­por­t­a­to l’organizzazione logis­ti­ca del sym­po­sium. «È ques­ta un’iniziativa di par­ti­co­lare inter­esse e qual­i­f­i­cante per Lona­to del Gar­da – com­men­ta l’assessore alla Cul­tura e vicesin­da­co – pos­si­bile anche gra­zie alla pos­i­ti­va sin­er­gia tra pub­bli­co e pri­va­to. Ospitare questo even­to è per noi un grande onore; ringrazi­amo anche il Comune di Sirmione, in par­ti­co­lare l’assessore alla Cul­tura Mau­ro Car­roz­za, che si è atti­va­to per ren­dere pos­si­bile la visi­ta domeni­cale dei rela­tori al castel­lo e alle ».

 

 

 

Uffi­cio Stam­pa Comune di Lona­to del Garda

Francesca Gar­de­na­to | francescagardenato@gmail.com | tel. 338.1702911