Domenica c'è la sfilata «nuova» con il corteo folkloristico

Arco, il Gran Carnevale si fa in tre

01/02/2002 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Arco

E’ un Gran anco­ra più grande quel­lo che domeni­ca pomerig­gio pren­derà il via ad Arco, nei pres­si del cas­inò munic­i­pale. Gli orga­niz­za­tori non si sono cer­to risparmiati e per la gioia di gran­di e pic­ci­ni han­no deciso di met­tere in alles­ti­men­to addirit­tura tre sfi­late. «Ognuna delle quali — spie­ga Albi­no Marchi, da oltre 26 anni pres­i­dente, patron e gran cer­i­moniere del­la prin­ci­pale man­i­fes­tazione carnevalesca del­la Regione (e una delle più impor­tan­ti d’I­talia) — avrà la sua carat­ter­iz­zazione in modo da offrire tre momen­ti di spet­ta­co­lo dif­fer­en­ti fra loro. Così da accon­tentare tut­ti. Noi siamo pron­ti, il liv­el­lo dei car­ri è buono, non vedi­amo l’o­ra di cominciare».La pri­ma sfi­la­ta sarà all’in­seg­na del fol­clore trenti­no e nel­la fat­tispecie quel­lo delle Alpi. «Ques­ta è la nos­tra inten­zione — spie­ga Albi­no Marchi — il fol­clore non è mai sta­to pre­so in con­sid­er­azione, pri­ma d’o­ra, per questi appun­ta­men­ti carnevaleschi. Noi ci provi­amo». La sec­on­da sfi­la­ta, invece, sarà la “soli­ta” e più spet­ta­co­lare, con i car­ri che con­cor­rono ai pre­mi più ambiti men­tre l’ul­ti­ma, domeni­ca 17 feb­braio, vedrà la parte­ci­pazione dei migliori car­ri dei carnevali tren­ti­ni. Ma il Gran Carnevale di Arco non si esaurisce cer­to qui, anzi si può qua­si dire che il bel­lo stia pro­prio nel “con­torno” del­la man­i­fes­tazione. «Innanz­i­tut­to abbi­amo deciso di ripro­porre il Gran Bal­lo delle Debut­tan­ti — pros­egue Marchi — e non pote­va­mo fare diver­sa­mente, vis­to il suc­ces­so del­la pri­ma edi­zione. Delle ven­ti ragazze solo due sono di Arco e anche questo è pos­i­ti­vo. Poi avre­mo “Arco com’era” con la “Stra­da del gus­to” (a base di carne sal­a­da) orga­niz­za­ta dal­la Cam­era di Com­mer­cio e, saba­to 9 feb­braio, alle 21, il Galà Asbur­gi­co a cui si sono iscritte comi­tive da tut­ta Italia. Questo dimostra che ora­mai abbi­amo oltrepas­sato i con­fi­ni region­ali e siamo diven­tati un fenom­e­no di cos­tume nazionale. Quin­di domeni­ca 10 ci sarà il Carnevale Asbur­gi­co, con la sfi­la­ta di car­rozze d’e­poca, men­tre saba­to 16 la cam­mi­na­ta enogas­tro­nom­i­ca di 5 chilometri “Cam­mi­n­ar­mag­nan­doen­com­pag­nia” a cui han­no chiesto di parte­ci­pare anche 300 dipen­den­ti del­la Tele­com di del Dopola­voro azien­dale». E per i ragazz­i­ni, giovedì 7, alle 15, un “Cioc­co­la­ta Par­ty”, a base di nutel­la, per tut­ti. «Pen­so pro­prio che sarà un’edi­zione spet­ta­co­lare», com­men­ta Marchi che aggiunge, poi, qua­si bef­far­do: «la mia ulti­ma vol­ta da pres­i­dente». Ma, in realtà, è il pri­mo a non crederci.

Parole chiave: -

Commenti

commenti