Tutta la passione e la disperazione del flamenco al "Nuovo Festival del Vittoriale Tener-a-mente"

Arriva a Gardone Riviera la Compagnia “Noche Flamenca”, per la prima volta in tournée in Italia con la stella Soledad Barrio

Di Luca Delpozzo

Un Fla­men­co delle orig­i­ni, intimista, che trasmet­ta tut­ta la dis­per­azione, l’orgoglio e la pas­sione di questo genere musi­cale e di ques­ta dan­za tipi­ci del­l’An­dalu­sia e forte­mente influen­za­ti dal popo­lo nomade dei Gitani.  Sarà questo ciò che andrà in sce­na saba­to 30 luglio alle 21.15 al “Nuo­vo fes­ti­val del vit­to­ri­ale ten­er – a- mente” di Gar­done Riv­iera, Bres­cia.  Paro­la di Soledad Bar­rio, bal­le­ri­na accla­ma­ta in tut­to il mon­do e già pre­mi­a­ta con il Bessie Award, e di Mar­tin San­tan­ge­lo, fonda­tori di Noche Fla­men­ca, la com­pag­nia di fama mon­di­ale che sbar­ca per la pri­ma vol­ta in Italia per una tournée esti­va, ma anche mar­i­to e moglie nel­la vita.    Nata nel 1993, “Noche Fla­men­ca” è la più ama­ta com­pag­nia di fla­men­co in Aus­tralia, in Cana­da e in Inghilter­ra; si esi­bisce rego­lar­mente in alcu­ni dei teatri più famosi del mon­do con tappe fisse nel Sud Amer­i­ca, in Mes­si­co, Cile, Brasile e Buenos Aires. La com­pag­nia, inoltre, pro­duce una sta­gione di tre set­ti­mane a New York ogni anno. Elo­gia­ta dal­la crit­i­ca per la stra­or­di­nar­ia e trascen­dente car­i­ca emo­ti­va dei suoi spet­ta­coli, Noche Fla­men­ca è riconosci­u­ta come una delle espres­sioni più aut­en­tiche del fla­men­co con­tem­po­ra­neo. Mar­tin San­tan­ge­lo, il diret­tore artis­ti­co, riesce a portare sul­la sce­na l’essenza, la purez­za e l’integrità’ di una delle forme d’arte più com­p­lesse e mis­te­riose al mon­do, sen­za fare uso di alcun arti­fi­cio o fal­so vir­tu­o­sis­mo.  Nel­lo spet­ta­co­lo che ver­rà pre­sen­ta­to saba­to, tut­ti gli aspet­ti del Fla­men­co, la dan­za, la musi­ca e il can­to, si fonder­an­no per essere pre­sen­tati come un’unica man­i­fes­tazione emo­ti­va e anche una buona dose di improvvisazione tro­verà spazio tra le per­for­mance di Soledad Bar­rio che, nel movi­men­to dei suoi pie­di, rac­chi­ud­erà tut­ta la bril­lantez­za e il col­ore del Fla­men­co.  Al “Nuo­vo fes­ti­val del Vit­to­ri­ale” la Bar­rio e il suo grup­po pre­sen­ter­an­no sette brani, tut­ti con core­ografie e brani musi­cali orig­i­nali del­la com­pag­nia che ha debut­ta­to con questo prog­et­to lo scor­so dicem­bre a New York. Sul pal­co anche i due famosi bal­leri­ni Ale­jan­dro Grana­dos e Juan Ogal­la, i can­tan­ti Manuel Gago e Miguel Rosendo, i chi­tar­risti Sal­va de Maria e Euge­nio Igle­sias.  In scalet­ta: “Amanecer” che vede impeg­na­ta tut­ta la com­pag­nia, “Solo de gui­tar­ra”, per­for­mance di Euge­nio Igle­sias, “Ale­grias” con Soledad Bar­rio e Juan Ogal­la, “Can­ti­nas”, una per­for­mance di Ale­jan­dro Grana­dos, “Far­ru­ca”, un asso­lo di Juan Ogal­la, “Fan­dan­gos” e “Solea’, per­for­mance di Soledad Bar­rio.   I bigli­et­ti costano 26 euro per la platea e la grad­i­na­ta numer­a­ta (più 3 euro di pre­ven­di­ta) e 22 euro per la grad­i­na­ta non numer­a­ta (più 2 euro di pre­ven­di­ta). Info e pre­ven­di­ta su www.anfiteatrodelvittoriale.it. Info­line: 0365/20072.         CURRICULUM DELLA COMPAGNIA       OLEDAD BARRIO (pri­ma bal­le­ri­na) È nata a Madrid. Appare come solista con Manuela Var­gas, Blan­ca del Rey, Luisil­lo, El Gui­to, Manolete, Cristo­bal Reyes, El Toleo, Bal­let Espanol de Paco Romero, Fes­ti­val Fla­men­co e in molte altre com­pag­nie. Si è esi­bi­ta in Europa, Giap­pone, Nord e Sud Amer­i­ca con artisti di fama inter­nazionale come Ale­jan­dro Grana­dos, Isabel Bay­on, Jesus Tor­res, Miguel Perez, Belen Maya, Manolo Marin, Javier Barón, Mer­ce Esmer­al­da, Rafael Cam­pal­lo, e Belen Maya. Ha vin­to numerosi pre­mi in tut­to il mon­do per la sua eccel­len­za nel­la dan­za. Recen­te­mente ha rice­vu­to il pre­mio “Bessie” per Out­stand­ing Cre­ative Achieve­ment. Insieme al mar­i­to Martìn San­tan­ge­lo è mem­bro fonda­tore del­la com­pag­nia Noche Fla­men­ca. Ascol­ta Trascrizione fonet­i­ca     MIGUEL ROSENDO (can­tante) Inizia la sua car­ri­era artis­ti­ca nel mon­do del fla­men­co nel­la sua cit­tà natale Cadice, con “Pena Juani­to Vil­lar”, “La Per­la de Càdiz” e “Enrique el Mel­li­zo”. Ha lavo­ra­to in Giap­pone, Fran­cia, Italia, in Sud Africa e in molti altri pae­si con impor­tan­ti com­pag­nie e artisti come Javier Latorre, Javier Varòn, Manuela Car­ras­co y Cristi­na Hoyos, Pas­to­ra Galvàn, Israel Galvàn y Anto­nio El Pisa. Ha lavo­ra­to con le più impor­tan­ti com­pag­nie di fla­men­co spag­nole.      MANUEL GAGO (can­tante) Figlio d’arte, nasce a Cadice. Manuel com­in­cia a cantare a cinque anni. A quat­tordi­ci anni can­ta abit­ual­mente in fes­ti­val di fla­men­co con can­tan­ti di chiara fama come Juan Vil­lar, Charo Loba­to e Ran­capino. Suc­ces­si­va­mente inizia a cantare per bal­leri­ni come Joaquin Cortez, Sara Varas, Rafae­ka Car­ras­co, Belen Maya, El Gui­to, Manolete, Javier Baron e Cristo­bal Reyes. Ha lavo­ra­to in tut­to il mon­do, can­tan­do in Europa, Asia, Sud Amer­i­ca e Sta­ti Uni­ti. Col­lab­o­ra con la com­pag­nia Noche Fla­men­ca da nove anni.     EMILIO FLORIDO (can­tante) È nato a Cadice. Inizia a cantare da gio­vanis­si­mo.  Si è esi­bito in tut­ta la Spagna. Ha accom­pa­g­na­to dan­za­tori come Adri­an Galia, Domin­go Orte­ga, Luis Orte­ga, Belen Maya, Yolan­da Here­dia, Miguel Angel Espino e molti altri. Ha col­lab­o­ra­to con le com­pag­nie di Cristi­na Hoyos, El Bal­let de Madrid e La Raza. Ha fat­to torunée in Giap­pone, Sud Africa ed Europa. Lavo­ra con Noche Fla­men­ca da otto anni.     EUGENIO IGLESIAS (chi­tar­rista) Inizia la sua car­ri­era pro­fes­sion­ale in età molto gio­vane, quan­do ha inizia­to a lavo­rare in tutte le più impor­tan­ti “tab­latos” di Siviglia. Ha segui­tato lavo­ran­do con varie com­pag­nie e accom­pa­g­nan­do molti dan­za­tori come Anto­nio Canales, Far­ru­co, El Gui­to, La Tona, Javier Baron, Sara Varas, Manuela Car­ras­co, Israel Gal­vam, Mario Maya e Angeli­ta Var­gas. Ha inoltre accom­pa­g­na­to molti dei più impor­tan­ti can­tan­ti di fla­men­co spag­no­li, tra i quali Lole Mon­toya, Juan Vil­lar, El poti­to e molti altri. Col­lab­o­ra con la com­pag­nia Noche Fla­men­ca da due anni.     SALVA DE MARIA (chi­tar­rista) Nipote del leggen­dario can­tante Anto­nio “La Cha­que­ta”, ha com­in­ci­a­to con il Bal­let Espanol di Maria Rosa dove ha accom­pa­g­na­to molti can­tan­ti come Car­men Linares, José Mer­ce, Vin­cente Soto, Cha­que­ton  e molti altri. Ha lavo­ra­to con Maite Mar­tin, La Chanam Guine­sa Orte­ga e Car­men Cortes. Dal 2001 ha lavo­ra­to con chi­tar­risti come Chi­uce­lo, Miguel Pove­da, “La Susi”, Maite Mar­tin, Israel Gal­vanm Javier Latorre e “Duquende”. Ha com­in­ci­a­to a lavo­rare per Noche Fla­men­ca due anni fa.       JUAN OGALLA (bal­leri­no) Nasce a Cadice. Ha com­in­ci­a­to la sua car­ri­era a quindi­ci anni. È sta­to mem­bro del­la com­pag­nia di Manuel Morao, pri­mo bal­leri­no nel­la com­pag­nia di Cristi­na Hoyos, Manuela Car­ras­co, nel­la com­pag­nia di Maria Pages e in molte altre. Ha parte­ci­pa­to a numerosi fes­ti­val: Fes­ti­val Inter­na­tion­al de Mont-de-Marsan, Fes­ti­val de Musi­ca y Dan­za de Grana­da, Fes­ti­val Fla­men­co de Mahon e il Fes­ti­val Querce­nias ec Ceret. Si è esi­bito in tutte le tabaos di Spagna come Casa Patas, El Are­nal, Los Gal­los, e in molti teatri europeri, giap­pone­si e amer­i­cani. È con­sid­er­a­to uno dei mag­giori dan­za­tori del­la sua gen­er­azione.     ALEJANDRO GRANADOS (bal­leri­no) Ha dan­za­to in tut­to il mon­do come solista nel­la com­pag­nia del­lo Span­ish Bal­let di Madrid, con “Yer­ma” e “EL Amar­go”. Ha dan­za­to al Bal­let­to Nazionale Spag­no­lo con Car­men Cortez. Al momen­to è bal­leri­no solista con Manuela Gar­gas in “Aldalu­cia Viva”. Ale­jan­dro è core­ografo del­la com­pag­nia Andaluza de Dan­za al Teatro Lope de Ver­ga a Siviglia, inoltre è artista ospite nel rino­ma­to Teatro Alb­eniz con La Gala Inter­na­tion­al de Dan­za. Ale­jan­dro Grana­dos è dota­to di un’autentica e forte per­son­al­ità artis­ti­ca, la sua dan­za è ispi­ra­ta alle emozioni provo­cate dal cante Jon­do. È con­sid­er­a­to uno dei bal­leri­ni più affer­mati del­la Spagna. Col­lab­o­ra con la com­pag­nia Noche Fla­men­ca sin dal­la sua fon­dazione.