Arriva Aldo Ciccolini al Musica Riva Festival

Di Redazione

Mer­coledì 24 luglio il pal­co di musi­caRi­vafes­ti­val ha l’onore di ospitare un sim­bo­lo del pianoforte ital­iano nel mon­do, Aldo Cic­col­i­ni, diret­to da Isaac Karabtchevsky e accom­pa­g­na­to dal­la .

Si pre­an­nun­cia una ser­a­ta ric­ca di emozioni quel­la di domani sera a Riva del gar­da con un pro­gram­ma musi­cale che spazia tra quat­tro gran­di artisti: Vil­la Lobos, Khacha­turi­an, Bizet e Rach­mani­nov.

Si com­in­cia con il Pre­lu­dio da “Bachi­anas Brasileiras” n.4 per archi, serie di nove com­po­sizioni del musicista brasil­iano Heitor Vil­la-Lobos, real­iz­zate fra il 1930 ed il 1945. In queste opere, com­poste per for­mazioni orches­trali di diver­sa cos­ti­tuzione, Vil­la-Lobos mise insieme musi­ca popo­lare brasil­iana e musi­ca clas­si­ca nel­lo stile di Bach (per l’ap­pun­to Bachi­anas), con l’intento di real­iz­zare una ver­sione brasil­iana dei cele­bri “Con­cer­ti Bran­de­burgh­e­si”.

Sarà poi ese­gui­to l’Adagio trat­to dal bal­let­to “Spar­ta­cus” del com­pos­i­tore armeno Aram Khacha­turi­an, inter­es­sante antic­i­pazione del grande con­cer­to “Arme­nia-Italia: un ponte tra Ori­ente e Occi­dente” che avrà luo­go mart­edì 30 luglio in Piaz­za Garibal­di.

A seguire, la Suite trat­ta dall’immortale Car­men di Bizet ed infine, in chiusura, il Con­cer­to n.2 per pianoforte ed orches­tra di Sergej Rach­mani­nov, uno dei con­cer­ti di pianoforte più famosi di sem­pre, che darà modo al genio di Aldo Cic­col­i­ni di esprimer­si in tut­ta la sua grandez­za.

Per mag­giori infor­mazioni è pos­si­bile con­sultare il sito di musi­caRi­vafes­ti­val.