Il settore meccanico dell'economia bresciana riprende con grande slancio. È il messaggio che imprenditori e rappresentanti di Provincia e Regione hanno trasmesso ieri al taglio del nastro della 16esima edizione di Mu&Ap

Arriva Mu&Ap: l’industria meccanica ritorna a volare

24/03/2002 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Montichiari

Il set­tore mec­ca­ni­co del­l’e­cono­mia bres­ciana riprende con grande slan­cio. È il mes­sag­gio che impren­di­tori e rap­p­re­sen­tan­ti di Provin­cia e Regione han­no trasmes­so ieri al taglio del nas­tro del­la 16esima edi­zione di Mu&Ap, rasseg­na del­la pro­duzione del­l’in­dus­tria mec­ca­ni­ca. In sce­na, nei padiglioni del , c’è il meglio del­la mec­ca­ni­ca divi­so in 3 gran­di saloni «Tool-mech» (ded­i­ca­to alle mac­chine uten­sili), «Autech» (speci­fi­co per assem­blag­gio, automazione e robot­i­ca) e «Gal­va clean» (ded­i­ca­to ai sis­te­mi di puli­tu­ra, luci­datu­ra, trat­ta­men­to dei met­al­li). Sono 438 gli espos­i­tori in rap­p­re­sen­tan­za di oltre 4.500 marchi su una super­fi­cie di 42.000 metri quadri. Una grande piattafor­ma espos­i­ti­va dove sono inserite 3 rasseg­ne spe­cial­iz­zate che per i con­tenu­ti sono da con­sid­er­are fiere a sè stan­ti. Un’e­s­po­sizione riv­ol­ta alle nuove realtà dove l’e­s­pos­i­tore può pro­porre i suoi arti­coli e nel con­tem­po conoscere nuovi mer­cati. «Un’im­por­tante rasseg­na — dice l’asses­sore regionale Mario Scot­ti — che non solo è il fiore all’oc­chiel­lo del­la tradizione eco­nom­i­ca bres­ciana ma è un appun­ta­men­to impor­tante per lo svilup­po del­l’in­tero set­tore». «Bres­cia deve molto all’in­dus­tria mec­ca­ni­ca — ha rib­a­di­to il pres­i­dente del­la Provin­cia Alber­to Cav­al­li — set­tore chi­ave del­la provin­cia con migli­a­ia di aziende, migli­a­ia di posti di lavoro e un fat­tura­to ril­e­vante». E anco­ra: «Mu&Ap per­me­tte alle imp­rese di casa nos­tra di man­tenere e con­quistare le quote sul mer­ca­to inter­nazionale». Alla man­i­fes­tazione non mancher­an­no vis­i­ta­tori e del­egazioni straniere prove­ni­en­ti dal­l’Est, da Fran­cia, Ger­ma­nia, Aus­tria, Svizzera e Sud-America.