La presentazione dell’edizione 2004. La nuova «Settimana» proporrà un cartellone d’eccezione

Arte, 13 Paesi in vetrina alla rassegna di Cecina

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Davide Cordua

Lo stori­co bor­go di Ceci­na, frazione di Toscolano Mader­no, ripro­por­rà anche quest’an­no nelle ser­ate dal 1 al 8 agos­to dalle 21 alle 23.30 la «Set­ti­mana d’arte». La quindices­i­ma edi­zione avrà come tema «Arte, Cul­tura Inter­nazionale», un even­to dal trip­lice val­ore artis­ti­co, cul­tur­ale e tur­is­ti­co. Tredi­ci nazioni, oltre all’I­talia, esi­bi­ran­no ai vis­i­ta­tori in 34 mostre dip­in­ti, scul­ture, fotografie e collezioni di gioiel­li apparte­nen­ti al pro­prio pat­ri­mo­nio cul­tur­ale e artis­ti­co. Inoltre le ser­ate saran­no ani­mate da spet­ta­coli, con­cer­ti e con­feren­ze a tema nel gia­rdi­no cop­er­to del rus­ti­co bor­go di Ceci­na. L’inizia­ti­va è sta­ta pre­sen­ta­ta ieri nel­la sala Con­siglio di Palaz­zo Bro­let­to dal­l’or­ga­niz­za­trice del­la man­i­fes­tazione Char­lotte Heiss, Pres­i­dente del­l’As­so­ci­azione Ceci­na Pro­mo­tion, dal­l’asses­sore provin­ciale al Tur­is­mo Ric­car­do Mini­ni e dal vice-sin­da­co di Toscolano Mader­no Vin­cen­zo Chi­mi­ni. Pre­sen­ti all’in­con­tro anche alcu­ni rap­p­re­sen­tan­ti dei pae­si che parte­ci­pano al fes­ti­val artis­ti­co: il con­sole gen­erale aggiun­to di Ger­ma­nia Felix Klein, il con­sole gen­erale d’Aus­tria, Eva Maria Ziegler, il fun­zionario di pub­blic affaris del Con­so­la­to Usa, la bres­ciana Francesca Bet­tel­li e il con­sole gen­erale del Giap­pone, Osamu Imai. È pro­prio la pre­sen­za del rap­p­re­sen­tante del paese del­l’estremo ori­ente che Char­lotte Heiss ha volu­to sot­to­lin­eare con parole di ringrazi­a­men­to che assieme a Fran­cia e Svizzera parteciperà per la pri­ma vol­ta alla Set­ti­mana d’arte Inter­nazionale. «L’in­gres­so del Giap­pone nel­la man­i­fes­tazione cul­tur­ale e la ricon­fer­ma per il sec­on­do anno con­sec­u­ti­vo degli Sta­ti Uni­ti — ha con­tin­u­a­to Heiss — pos­sono essere un seg­no tan­gi­bile che la man­i­fes­tazione sta dive­nen­do un appun­ta­men­to cul­tur­ale e inter­nazionale sul ter­ri­to­rio garde­sano». Del­lo stes­so avvi­so l’asses­sore Mini­ni, il quale ha volu­to sot­to­lin­eare il sosteg­no dato dal­la Provin­cia per un even­to che nel susseguir­si delle edi­zioni ha fat­to pas­si in avan­ti fino a diventare inter­nazionale. «L’im­por­tan­za del­l’even­to — ha sot­to­lin­eato Mini­ni — si con­cen­tra nel futuro, cos­ic­ché Toscolano Mader­no attra­ver­so anche le inizia­tive cul­tur­ali pos­sa divenire una pianta sta­bile del tur­is­mo inter­nazionale. I con­soli dei pae­si stranieri inter­venu­ti alla pre­sen­tazione han­no ringrazi­a­to l’am­min­is­trazione provin­ciale e l’or­ga­niz­za­trice Char­lotte Heiss per l’op­por­tu­nità loro data. «Uno stru­men­to di comu­ni­cazione — han­no poi aggiun­to — che per­me­tte di unire i vari pat­ri­moni artis­ti­ci in un uni­co deside­rio di conoscen­za e di curiosità per i tesori artis­ti­ci degli altri pae­si parte­ci­pan­ti». L’aper­tu­ra uffi­ciale nel­la ser­a­ta di domeni­ca pri­mo agos­to sarà ded­i­ca­ta all’Olan­da con un con­cer­to del­la sopra­no Elis­a­beth Klerks. Gli Sta­ti Uni­ti pre­sen­ter­an­no con dei clips delle per­for­mance dei sosia di Mar­i­lyn Mon­roe. L’Aus­tria pro­por­rà nel­la terza ser­a­ta un forum di dis­cus­sione sul­l’al­larga­men­to e la cul­tura del­l’u­nione Euro­pea. Una con­feren­za sul­la pro­pria let­ter­atu­ra fat­ta da artisti stranieri sarà il tema pre­sen­ta­to dal­la Fran­cia nel­la sera seguente. Il 5 agos­to toc­cherà al Giap­pone con un con­cer­to di per­cus­sioni e can­ti fol­cloris­ti­ci. Inoltre sarà pre­sente per tut­ta la man­i­fes­tazione bam­bole e tem­pli del paese ori­en­tale. Nel­la terzul­ti­ma ser­a­ta la Svizzera pro­por­rà un con­cer­to di corni , men­tre la Gran Bre­tagna parteciperà con le cor­na­muse scozze­si. La Ger­ma­nia il 7 agos­to pro­por­rà uno spet­ta­co­lo di dan­za popo­lare e infine la ser­a­ta con­clu­si­va sarà ded­i­ca­ta ai pae­si appe­na entrati nel UE: Polo­nia, Unghe­ria, Repub­bli­ca Ceca, Slo­vac­chia e Croazia. La parte­ci­pazione a tut­ti gli even­ti pro­posti è gratuita.

Parole chiave: