La commissione e l’ufficio comunale diretto da Dario Bonzi hanno ultimato il lungo lavoro di selezione di 671 domande Desenzano, assegnati i posti barca Sono 454 suddivisi in quattro zone: Pontili, porto Vecchio, Rivoltella e la Zattera

Assegnati i posti barca

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Ecco­la la tan­to atte­sa grad­u­a­to­ria degli asseg­natari dei posti bar­ca di Desen­zano. I loro nomi era­no già appar­si nel pri­mo elen­co, quel­lo del sorteg­gio effet­tua­to il 29 gen­naio. Poi, dopo i nec­es­sari «ritoc­chi» (prece­den­ze per res­i­den­ti, cantieri e scuole nau­tiche, ecc.) pre­visti dal rego­la­men­to emana­to il 13 otto­bre scor­so, la com­mis­sione ha potu­to final­mente sten­dere il ver­bale di asseg­nazione defin­i­ti­vo dei con­ces­sion­ari per l’an­no 2004. In segui­to l’am­min­is­trazione comu­nale deciderà se pro­rog­a­re (come è già scon­ta­to) l’ormeg­gio anche nei prossi­mi anni: questo per evitare dis­a­gi agli uten­ti e agli stes­si uffi­ci comu­nali. Non avrebbe infat­ti alcun sen­so rimet­tere in moto il com­p­lesso ingranag­gio delle con­ces­sioni con rel­a­ti­vo sorteg­gio, quan­do di nor­ma queste han­no una dura­ta tri­en­nale e anche più. In totale, fan­no sapere in Comune, sono per­venute 671 domande delle quali 559 spedite il 5 novem­bre del­lo scor­so anno, 32 con dirit­to di prece­den­za, 34 invi­ate nel peri­o­do tra il 6 e il 10 novem­bre (ulti­mo giorno utile per pre­sen­tar­le), 12 spedite fuori ter­mine e 34 escluse per irre­go­lar­ità varie. Il lavoro del­la com­mis­sione e del­l’Uf­fi­cio com­pe­tente, diret­to da Dario Bonzi, non è sta­to facile. Per­ché ci sono sta­ti ripescag­gi e sis­temazioni lad­dove si pre­sen­ta­va l’op­por­tu­nità, e questo per evitare esclu­sioni ma soprat­tut­to malu­mori e proteste. Anche se prob­a­bil­mente alcu­ni diportisti rimasti fuori dal­la grad­u­a­to­ria cercher­an­no di far sen­tire le loro ragioni. Desen­zano può vantare, tra tutte le local­ità riv­ierasche del , il mag­gior numero di ormeg­gi: poco meno di 500. E se si aggiun­gono quel­li delle darsene pri­vate il numero toc­ca anche i 700 posti. Eppure, nonos­tante ques­ta vas­ta offer­ta por­tuale, la cit­tà garde­sana ha sem­pre avu­to a che fare con il sorteg­gio. Comunque, il Comune ha asseg­na­to 307 ormeg­gi nel por­to Pon­tili, 54 nel por­to Vec­chio (qua­si tut­ti pic­coli natan­ti), 58 nel por­to di Riv­oltel­la e, infine, 35 in quel­lo del­la Zat­tera. Una vol­ta ottenu­ta la con­ces­sione annuale gli asseg­natari dovran­no effet­tuare il ver­sa­men­to del canone fis­sato (20 euro a metro quadra­to di ingom­bro) che si pagherà in base alle dimen­sioni reali del natante e non del­lo spazio acqueo concesso.

Parole chiave: