Assemblea Generale

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Si è svol­ta, pres­so la sala con­feren­ze del­l’Azien­da Spe­ciale Con­sorzio Gar­da Uno di Portese, l’Assem­blea Gen­erale dei soci rap­p­re­sen­tan­ti i 19 comu­ni ader­en­ti oltre all’Am­min­is­trazione Provin­ciale di Bres­cia. Una sedu­ta che ha vis­to la pre­sen­za prati­ca­mente di tut­ti i comu­ni attra­ver­so, nel­la mag­gior parte, i rispet­tivi sin­daci. Fra questi 7 nuovi sin­daci recen­te­mente inse­di­atisi nelle rispet­tive ammin­is­trazioni comu­nali dopo il respon­so delle urne del­lo scor­so 13 giugno.Dopo il salu­to del pres­i­dente del­l’assem­blea, ing. Man­lio Man­to­vani, il pres­i­dente del Con­sorzio Gar­da Uno, Gui­do Maru­el­li, pri­ma di pas­sare all’ap­provazione del Bilan­cio d’e­ser­cizio 1998, ha trac­cia­to l’at­tuale il pro­fi­lo del­l’in­tera strut­tura oper­a­ti­va e delle attiv­ità svolte nei vari servizi che van­no dal­la depu­razione delle acque per la spon­da bres­ciana del lago di Gar­da, alla rac­col­ta soli­do urbano e dif­feren­zi­a­ta in quindi­ci comu­ni-soci, alla ges­tione del servizio di pulizia in super­fi­cie delle acque del lago di Gar­da e del lago d’Idro attra­ver­so l’impiego dei bat­tel­lo spazz­i­no che la Provin­cia di Bres­cia ha affida­to in ges­tione, agli acque­dot­ti, al Sis­tema infor­ma­ti­vo ter­ri­to­ri­ale e, recen­te­mente, alla pulizia spi­agge e for­ni­tu­ra Gas GPL.Gli abi­tan­ti res­i­den­ti nei comu­ni asso­ciati sono 89.994; il per­son­ale ammin­is­tra­ti­vo è cosi sud­di­vi­so: 13 unità pres­so la sede, 20 pres­so il depu­ra­tore di Peschiera ed i col­let­tori, 60 le maes­tranze imp­ie­gate per i servizi di rac­col­ta RSU. I col­let­tori vedono attual­mente uno svilup­po di 93.60 km. con 26.268.800 mc di mate­ri­ale trat­ta­to. Il par­co automezzi è di poco infe­ri­ore alle 70 unità.Il Pres­i­dente Gui­do Maru­el­li ha sot­to­lin­eato che l’Azien­da “sta crescen­do e i numeri lo dimostra­no. Il bilan­cio del ’98 si chi­ude con un con­to con­sun­ti­vo di oltre diciot­to mil­iar­di; direi una cifra sen­z’al­tro notev­ole. Chi­u­di­amo in bellez­za anche il ciclo com­ple­to per quan­to riguar­da la rac­col­ta RSU, ormai con­ti­amo 15 comu­ni sui 19 con­sorziati, di con­seguen­za direi che a fine anno, quan­do arriver­an­no Sirmione, Lona­to, Tremo­sine e Roè Vol­ciano avre­mo com­ple­ta­to il ciclo del servizio di rac­col­ta. Bisogn­erà pre­oc­cu­par­si poi — pros­egue il pres­i­dente Maru­el­li — del­lo parte di smal­ti­men­to per avere un servizio arti­co­la­to e com­ple­to. Per quan­to riguar­da i nuovi servizi dob­bi­amo dire che l’azien­da dimostra tut­ti i giorni di avere una capac­ità inter­na di prog­et­tazione e di direzione che mi las­cia per­sonal­mente mer­av­iglia­to e di questo devo dare atto al diret­tore Gen­erale, arch. Richet­ti, ed ha i suoi col­lab­o­ra­tori che non si sono las­ciati inti­morire quan­do il comune di Tremo­sine, e sem­bra­va una provo­cazione, ci ha chiesto se pote­va­mo pren­dere in con­sid­er­azionela prog­et­tazione del­la dis­tribuzione del gas attra­ver­so il sis­tema di GPL. Cer­ta­mente una vol­ta com­ple­ta­ta ques­ta rete lo stes­so servizio potrà essere prog­et­ta­to e real­iz­za­to anche per altre realtà dis­lo­cate in luoghi dif­fi­cil­mente rag­giun­gi­bili da reti di dis­tribuzione nazionale, e mi riferisco a local­ità come Limone e Tig­nale. È un impor­tante servizio che rien­tra in quelle tem­atiche del­la ragione sociale, non pen­sava­mo — ammette il pres­i­dente Maru­el­li — di arrivare cosi presto ad affrontare ques­ta questione”.Un bilan­cio d’e­ser­cizio chiu­so in atti­vo e anda­to poi in pas­si­vo di cir­ca 82 mil­ioni a causa delle tasse appli­cate. “Le aziende, gius­ta­mente, sono state aiu­tate dalle politiche cen­trali con delle mora­to­rie fis­cali. Noi abbi­amo avu­to ques­ta pos­si­bil­ità di non pagare IRPEG e IRAP per ben tre anni. Ci tro­vi­amo ora di fronte, nonos­tante un risul­ta­to eco­nom­i­co pos­i­ti­vo, avval­la­to anche dal­lo stes­so Col­le­gio dei Revi­sori dei con­ti, a ques­ta nuo­va realtà dove con un utile di 230 mil­ioni dob­bi­amo pagare la bellez­za di oltre 300 mil­ioni di tasse”.Ovviamente la parte più sostanziosa nel capi­to­lo delle uscite riguar­da la spe­sa del per­son­ale che ammon­ta a 4.390.000.000 segui­ta dal­la spe­sa per l’en­er­gia elet­tri­ca (2.304.000.000), smal­ti­men­to fanghi (1.136.000.000). le immo­bi­liz­zazioni pat­ri­mo­ni­ali assom­mano a 67 mil­iar­di e mez­zo.

Luigi Del Pozzo
Parole chiave:

Commenti

commenti