Attivata la postazione estiva della Guardia Costiera nel comune di Nago Torbole

15/07/2020 in Attualità
Di Redazione

È giun­to nell’antica darse­na del por­to di Nago Tor­bole, nel­la tar­da mat­ti­na­ta di oggi mer­coledì 15 luglio e ci resterà per tut­to il mese di agos­to, il potente gom­mone del­la iden­ti­fi­ca­to dal­la sigla “GC098 b”.

L’equipaggio del­lo stes­so, com­pos­to da almeno due mil­i­tari abil­i­tati al sal­va­men­to nuo­to, ver­rà coor­di­na­to, per le quo­tid­i­ane attiv­ità d’istituto, dal­la sala oper­a­ti­va del­la guardia costiera di Salò.

Infat­ti, il pre­det­to mez­zo nau­ti­co, sarà una delle risorse sar che affi­ancherà le altre già pre­sen­ti (Squadra Nau­ti­ca P.S. – VVF volon­tari di Riva del Gar­da – servizio spi­agge sicure) nelle acque del del­la provin­cia autono­ma di Tren­to.

Gio­va evi­den­ziare che la postazione Guardia Costiera GC 098b di Nago Tor­bole, non avrà com­pi­ti di coor­di­na­men­to sar sul lago di Gar­da, che restano, per norme di legge, apposi­ta del­e­ga sar e come da pro­to­col­lo oper­a­ti­vo per gli inter­ven­ti di soc­cor­so di super­fi­cie sul lago di Gar­da, alla sala oper­a­ti­va sede di u.c.g. del 1°nucleo mmnn Guardia Costiera di Salò, atti­va h24 sen­za soluzione di con­ti­nu­ità.

Gra­zie alla col­lab­o­razione del comune di Nago Tor­bole i guarda­coste avran­no a dis­po­sizione la logis­ti­ca nec­es­saria per garan­tire il rag­giung­i­men­to degli obi­et­tivi pre­fis­sati nell’ambito del pro­to­col­lo d’intesa siglato tra guardia costiera, provin­cia autono­ma di Tren­to, , e , che prevede attiv­ità di pat­tuglia­men­to dei mezzi delle cap­i­taner­ie in maniera equa nelle tre sponde lacuali.

Per mez­zo di tale rischiera­men­to la Guardia Costiera, che ormeg­gia durante l’anno i suoi mezzi navali pres­so Salò, ove ha sede il coman­do del 1°nucleo guardia costiera del lago di Gar­da, potrà con­cen­trare le sue ore di vig­i­lan­za anche nelle acque del trenti­no, evi­tan­do, in tale maniera, trasfer­i­men­ti gior­nalieri di oltre 40 miglia (tra anda­ta e ritorno).

Siamo orgogliosi — affer­ma il c.c. (cp) Antonel­lo Ragadale, al coman­do del pri­mo nucleo del­la Guardia Costiera del lago di Gar­da — che i mil­i­tari del­la postazione GC 098 b potran­no oper­are gior­nal­mente in sin­er­gia al fian­co dei mezzi del­la squadra nau­ti­ca del­la e dei vig­ili del fuo­co volon­tari di Riva del Gar­da, con i quali cercher­e­mo, sem­pre, la mas­si­ma col­lab­o­razione, al fine di garan­tire costan­te­mente la sicurez­za dei fruitori delle splen­dide acque di giuris­dizione del­la Provin­cia Autono­ma di Tren­to.