Ilustrato agli studenti in assemblea

Aula magna, ecco il progetto

Di Luca Delpozzo

L’Is­ti­tu­to Francesco Gon­za­ga di Cas­tiglione delle Stiviere avrà una nuo­va aula magna, il prossi­mo anno. Questo annun­cio, già for­mal­iz­za­to in occa­sione del­l’in­au­gu­razione delle quat­tro nuove aule, effet­tua­to mart­edì scor­so, è sta­to for­mal­iz­za­to agli stu­den­ti del­l’Is­ti­tu­to, riu­ni­ti ieri mat­ti­na in assem­blea in un cin­e­ma di Cas­tiglione delle Stiviere.Da quan­do, la provin­cia di Man­to­va ed il comune di Cas­tiglione han­no pre­so la deci­sione di sac­ri­fi­care l’aula magna del Gon­za­ga per real­iz­zarvi quat­tro nuove aule, la man­can­za di uno spazio per riu­nioni col­let­tive si fa sem­pre più impellente.Agli stu­den­ti, che lo scor­so anno ave­vano protes­ta­to forte­mente per la man­can­za di spazi adeguati per il Liceo Clas­si­co, il liceo Sci­en­tifi­co e l’Is­ti­tu­to Tec­ni­co Com­mer­ciale, ieri è sta­to pre­sen­ta­to il prog­et­to pre­lim­inare del nuo­vo auditorium.Ad illus­trare dis­eg­ni e dati è sta­to l’ingeg­n­er Bor­danzi, prog­et­tista del­l’­opera insieme all’ingeg­n­er Big­not­ti: la nuo­va strut­tura, col­le­ga­ta alla scuo­la attuale attra­ver­so un pas­sag­gio cop­er­to, ma acces­si­bile anche dal­l’ester­no, sarà in gra­do di accogliere cir­ca 700 persone.L’opera, che com­porterà una spe­sa iniziale di un mil­iar­do e mez­zo, sarà finanzi­a­ta dal­la Provin­cia di Man­to­va, sia con fon­di pro­pri che con con­tribu­ti region­ali, e dal Comune di Cas­tiglione. Il prog­et­to si inserisce inoltre in una serie di prospet­tive, che preve­dono la futu­ra costruzione di nuove aule, parcheg­gi e di una stra­da di col­lega­men­to con il cen­tro sporti­vo San Pietro. Gli stu­den­ti si sono det­ti sod­dis­fat­ti di questo prog­et­to, ma altret­tan­to impazi­en­ti del­l’inizio dei lavori, così come i loro inseg­nati e le ammin­is­trazione com­mit­ten­ti del prog­et­to. La tem­p­is­ti­ca per l’ul­ti­mazione dei prog­et­ti esec­u­tivi e le pro­ce­dure di appal­to dovreb­bero con­sen­tire l’inizio dei lavori entro la prossi­ma primavera.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti