Nuove apparecchiature in tangenziale. I rilevatori sono posti alle due estremità del tunnel San Zeno

Autovelox in galleria Multe sopra i 70 orari

04/05/2007 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Gli auto­mo­bilisti sono avver­ti­ti. Dai pri­mi giorni di mag­gio come pre­an­nun­ci­a­to, la tan­gen­ziale di Lona­to è con­trol­la­ta da due autovelox col­lo­cati pri­ma e dopo la gal­le­ria San Zeno. Sopra i 70 all’ora scat­tano le multe, dunque attenzione.È un’iniziativa, come han­no pre­cisato il sin­da­co e il coman­dante del­la Polizia locale Francesco Biaset­ti, che va nel­la direzione di dare più sicurez­za su ques­ta arte­ria molto traf­fi­ca­ta, teatro purtrop­po di ripetu­ti gravi inci­den­ti, anche mor­tali. Si è quin­di riten­tuo che, costrin­gen­do chi gui­da a ral­lentare, gli inci­den­ti pos­sano diminuire nel numero e nel­la gravità.La soglia sul­la quale sono state tarate le apparec­chia­ture oltre la quale scat­terà l’identificazione del vei­co­lo e quin­di dell’infrazione, è di 70 km orari. «Nelle scorse set­ti­mane — pre­cisa il Coman­dante Biaset­ti — sono sta­ti col­lo­cati dei dis­play che avvertono l’automobilista del­la veloc­ità con cui si sta proce­den­do. Ril­e­va­tori pre­sen­ti anche all’interno del­la gal­le­ria, oltre che con oppor­tu­na seg­nalet­i­ca oriz­zon­tale. Mi auguro che ven­ga com­pre­so come la serie di avver­ti­men­ti di infor­mazioni col­lo­cati a multe degli autovelox siano suf­fi­ci­en­ti a indurre i veicoli al rispet­to del­la veloc­ità. Non ci sono inten­ti puni­tivi se non dopo che vengano igno­rati tali avvisi».La deci­sione rien­tra nel prog­et­to elab­o­ra­to dal­la Provin­cia di uni­for­mare il più pos­si­bile, in col­lab­o­razione con i Comu­ni i lim­i­ti, di veloc­ità lun­go tut­ta la tan­gen­ziale che da Bres­cia por­ta fino a San Mar­ti­no del­la Battaglia. A gestire l’intera oper­azione del con­trol­lo del traf­fi­co nei pres­si del­la gal­le­ria San Zeno sarà l’ufficio del­la Polizia locale, che si avvar­rà per l’elaborazione delle noti­fiche del­la col­lab­o­razione di una soci­età privata.Soddisfazione viene espres­sa dall’assessore alla via­bil­ità Rober­to Vanaria che ritiene «pri­or­i­tario l’impegno dell’amministrazione comu­nale per con­ferire più sicurez­za su tut­ta la rete comu­nale. L’eccessiva veloc­ità con­tin­ua ad essere un ele­men­to che can­cel­la troppe vite umane. Ognuno deve fare la sua parte».

Parole chiave: