Un'associazione che vanta 55 anni di storia, 8430 chili di sangue e oltre 250 associati.

Avis Lonato: “A piccoli passi abbiamo scritto la nostra storia”

30/10/2013 in Attualità
Parole chiave: -
Di Redazione

A pic­coli pas­si abbi­amo scrit­to la nos­tra pic­co­la grande sto­ria”. Sono parole del pres­i­dente dell’ Lona­to Gian­bat­tista Bra­ga per sot­to­lin­eare il lun­go e impeg­na­ti­vo per­cor­so svolto dall’associazione che rac­coglie i dona­tori di sangue.

Un appun­ta­men­to che è sta­to accom­pa­g­na­to da una con­feren­za con alcu­ni medici degli Spedali Civili di Bres­cia sul­la ter­apia con le sta­mi­nali svoltasi con grande suc­ces­so di parte­ci­pazione nel­la Sala Celesti del Palaz­zo munic­i­pale.

Sap­pi­amo quan­ta polem­i­ca abbia soll­e­va­to la pre­sun­ta effi­ca­cia di ques­ta ter­apia .Le inizia­tive sono poi pros­e­gui­te con la fes­ta di tut­ti gli avisi­ni e la pre­mi­azione dei soci ben­e­mer­i­ti. Il sin­da­co ha sot­to­lin­eato  “in qual­ità di medico e pri­mo cit­tadi­no, l’impegno di quan­ti offrono, con la don­azione del pro­prio sangue, un sig­ni­fica­ti­vo con­trib­u­to a garan­tire la salute di molte per­sone sof­fer­en­ti. Mi riv­ol­go con apprez­za­men­to a tut­ti i dona­tori – ha det­to Boc­chio – che, ani­mati da un forte spir­i­to di altru­is­mo indis­crim­i­na­to e gra­tu­ità, sod­dis­fano quo­tid­i­ane esi­gen­ze, con l’auspicio che cresca sem­pre di più, all’interno delle isti­tuzioni e del­la soci­età civile, tra i gio­vani  in prim­is, la sen­si­bil­ità ver­so ques­ta opera di bene vol­ta a sal­vare vite umane e a miglio­rare la qual­ità del­la vita di molte per­sone”.

Il diret­ti­vo, elet­to da poco, rimar­rà in car­i­ca fino al 2016. Pres­i­dente come abbi­amo già det­to è Gian­bat­tista Bra­ga che nel­la sua man­sione sarà aiu­ta­to dal vice Lui­gi Crot­ti, dal tesoriere Arib­er­to Tre­visi e dal­la seg­re­taria Ele­na Battaglia.

Diret­tore san­i­tario il dot­tor Anto­nio Demoro. La sede è in via Malagni­ni al civi­co 1, aper­ta la mat­ti­na del­la terza domeni­ca del mese.

Ricor­diamo che la sezione di Lona­to si è cos­ti­tui­ta uffi­cial­mente il pri­mo novem­bre del 1958. In 55 anni di sto­ria sono sta­ti rac­colti 8430 chili di sangue con oltre 250 asso­ciati di cui ben 230 effet­tivi dona­tori. La pri­ma sede fu in via Sorat­ti­no, dove attual­mente è sit­u­a­to l’accesso ali uffi­ci del­la Fon­dazione Madon­na del Cor­lo. Le vis­ite e i pre­lievi si effet­tua­vano al piano ter­ra. Suc­ces­si­va­mente, al pri­mo piano, si liberò l’ambulatorio del dot­tor Ughi, per­ciò i pre­lievi ven­nero ese­gui­ti nel nuo­vo spazio. Il sangue veni­va rac­colto in bot­tiglie di vetro e por­ta­to a Bres­cia dagli stes­si medici che li effet­tua­vano. Quan­ta sto­ria è pas­sa­ta. Dai pri­mi timi­di pas­si fino alla forza che ha oggi l’Avis.

Rober­to Dar­ra

Parole chiave: -