Da settembre apre il nuovo nido aziendale per 60 bimbi

Baby all’asilo anche di notte

Di Luca Delpozzo

Il baby all’asilo di notte. È una delle oppor­tu­nità offerte dal nuo­vo asi­lo nido azien­dale che aprirà i bat­ten­ti a set­tem­bre. L’iniziativa del­l’asses­so­ra­to ai è ormai arriva­ta alla stret­ta finale, sia per quan­to riguar­da la real­iz­zazione dei nuovi spazi nec­es­sari ad accogliere una ses­san­ti­na di bim­bi, sia per con­cretiz­zare le con­ven­zioni fra aziende e comune. La pro­pos­ta inter­es­sa i gen­i­tori con figli d’età infe­ri­ore a 3 anni che lavorino in aziende inter­es­sate a questo speci­fi­co servizio atti­va­to in base alla legge regionale 23 del 1999. Ed offre impor­tan­ti oppor­tu­nità soprat­tut­to per gli orari, tan­to che, se arriver­an­no richi­este, è pre­vis­to addirit­tura il fun­zion­a­men­to durante l’in­tera notte. «Abbi­amo chiesto e ottenu­to dal­la l’approvazione del­la nos­tra pro­pos­ta di aprire il nuo­vo nido azien­dale — spie­ga l’asses­sore ai servizi sociali Sil­via Colas­an­ti. Inizial­mente ave­va­mo pen­sato ai bam­bi­ni dei dipen­den­ti comu­nali. Ma i posti autor­iz­za­ti con­sentono, pos­i­ti­va­mente, di pot­er ampli­are ques­ta oppor­tu­nità anche a dipen­den­ti di aziende del­la nos­tra cit­tà. Ques­ta è dunque una soluzione qual­i­fi­ca­ta per accud­ire i pic­coli dei gen­i­tori che lavo­ra­no, sia sul piano orga­niz­za­ti­vo che ped­a­gogi­co». In pri­ma fase l’asilo fun­zion­erà, a par­tire prob­a­bil­mente dal 6 set­tem­bre, su tre turni, di 20 bam­bi­ni l’uno, con orari che andran­no dalle 5,30 del mat­ti­no alle 14,30 dalle 7,30 alle 18 e dalle 13,30 alle 22,30. La ges­tione è sta­ta affi­da­ta alla Coop­er­a­ti­va sociale Ele­fan­ti volan­ti ed il servizio ver­rà aper­to nelle strut­ture del­l’asi­lo di via Pescala che in questi mesi sono ogget­to di ampli­a­men­to, anche gra­zie al con­trib­u­to eco­nom­i­co del­la Regione Lom­bar­dia oltre che del comune. La pro­ce­du­ra per l’utilizzo dei posti è sub­or­di­na­ta alla preno­tazione che deve fare l’azienda (tito­lare dell’impresa, com­mer­ciante, pro­fes­sion­ista) inter­es­sa­ta all’ufficio servizi sociali. Serve un preavvi­so di almeno 30 giorni. Le rette di fre­quen­za sono le stesse appli­cate all’asilo nido del Comune così come le pri­or­ità. La con­ven­zione fra Comune e azien­da avrà la dura­ta di un anno e sarà rin­nov­abile. L’asilo azien­dale di Desen­zano si aggiunge, con i suoi poten­ziali servizi not­turni, al «baby park­ing» pre­dis­pos­to dall’Agenzia delle entrate di Lona­to, altra felice inizia­ti­va di sup­por­to ai cittadini.