Jessica, 7 anni, si precipita e recupera la bimba tedesca

Baby bagnina salva una vita

25/08/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
d.r

Sarà tra i pro­tag­o­nisti delle prossime pun­tate di La Mele­vi­sione, il pro­gram­ma per bam­bi­ni in onda su Rai2. Ma se non fos­se sta­to per la sua non­na, la sig­no­ra Sil­vana Bri­go di Tor­bole, Jes­si­ca Maz­zol­di, sette anni e mez­zo, non si sarebbe neanche sog­na­ta di dare pub­blic­ità al sal­vatag­gio com­pi­u­to mart­edì pomerig­gio nel lago di Gar­da, davan­ti alla spi­ag­gia del­l’ex colo­nia Pavese.Non l’ave­va rac­con­ta­to nep­pure ai gen­i­tori, come se il fat­to di aver sal­va­to la vita a una bam­bi­na tedesca di 5 anni, che sprovvista di sal­vagente rischi­a­va di annegare nel­l’ac­qua alta, fos­se una cosa nor­male, che capi­ta tut­ti i giorni. Jes­si­ca, che era vic­i­na alla pic­co­la straniera, l’ha vista sbrac­cia­re e affon­dare, e pri­ma che non­na Sil­vana e la zia, che dal­la spi­ag­gia tenevano d’oc­chio la nipote che face­va il bag­no e che si era­no accorte del­l’e­mer­gen­za, si pre­cip­i­tassero in suo aiu­to, l’ha pre­sa per un brac­cio e ripor­ta­ta a riva.Per la gio­vanis­si­ma eroina, è sta­to solo un gesto nat­u­rale, ma per la non­na, gius­ta­mente, anche un atto di spon­tanea gen­erosità e grande cor­ag­gio che anda­va riconosci­u­to e pre­mi­a­to. «Non­na, io non ho fat­to niente di spe­ciale. L’ho solo tira­ta su quan­do l’ho sen­ti­ta gri­dare e ho vis­to che anda­va sot­to acqua», ha esclam­a­to Jes­si­ca quan­do le han­no det­to «Brava!».«Di questi tem­pi — spie­ga Sil­vana Bri­go — in cui di bim­bi si par­la soprat­tut­to a causa delle vio­len­ze inau­dite che subis­cono da parte degli adul­ti, mi è venu­ta voglia di rac­con­tare la vicen­da e fornire a gior­nali e tv una notizia bel­la e pos­i­ti­va sui bam­bi­ni. Con­fes­so però che ho avu­to pau­ra quan­do ho vis­to Jes­si­ca nei pan­ni del bagni­no, teme­vo che la pic­co­la tedesca, in pre­da al pan­i­co, la tirasse giù. E pen­sare che mia nipote ha impara­to a nuotare come si deve quest’an­no, a Bibione. Pri­ma ave­va addirit­tura pau­ra, men­tre adesso va pure sot­t’ac­qua». Jes­si­ca Maz­zol­di, che in set­tem­bre fre­quenterà la terza ele­mentare a Nago, dove vive con i gen­i­tori Marisa e Giac­in­to, ha quin­di mer­i­ta­to il suo tri­on­fo. Ma la sod­dis­fazione più grande l’ha rice­vu­ta dal­la bim­ba alla quale ha sal­va­to la vita, che piangente, anco­ra sot­to choc, pri­ma in tedesco poi in ital­iano le ha det­to gra­zie. Dieci volte grazie.

Parole chiave:

Commenti

commenti