Bagni vietati a Lonato Padenghe e Sirmione

Balneazione: agosto con il segno positivo

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
m.t.

Eccel­lente la per­for­mance per la bal­ne­abil­ità sul . Su 52 local­ità pas­sate, di nor­ma, al setac­cio dal­l’Asl di Bres­cia solo una — il Lido di Lona­to — è risul­ta­ta vieta­ta ai bag­ni. Tut­tavia, se le prossime anal­isi dovessero essere favorevoli, si potrà tornare a fare il bag­no tran­quil­la­mente anche qui. Questo, dunque, l’u­ni­co neo del­l’in­tero panora­ma del­la spon­da bres­ciana del lago for­ni­to dal­la in col­lab­o­razione con Som­merser­vice. Restano, invece, sem­pre precluse alla bal­neazione San­ta Giu­lia e Por­to in Comune di Padenghe e la Bre­ma a Sirmione. Queste ultime tre spi­agge sono state vietate ai bag­ni con provved­i­men­to regionale per l’in­tera sta­gione 2003. Otti­ma anche la situ­azione sul­l’op­pos­to litorale veronese. Nes­suna spi­ag­gia vieta­ta ai bag­ni, se non le tre già chiuse per effet­to sem­pre di un provved­i­men­to regionale. Si trat­ta di Cam­pan­el­lo Sud a Castel­n­uo­vo del Gar­da e Vec­chi e Palaz­zo 2 a Peschiera. Tut­to ok, infine, sul­la cos­ta trenti­na. E’ la pri­ma vol­ta che, in pieno agos­to, l’in­tero litorale del lago di Gar­da , da Riva a Lazise, da Desen­zano a Limone, con­ser­va un sim­i­le sta­to di salute. Di soli­to, nel pieno del­la sta­gione tur­is­ti­ca, vuoi per il cal­do tor­ri­do, vuoi per i val­ori mas­si­mi che rag­giunge il numero di pre­sen­ze, il del­i­ca­to eco­sis­tema lacus­tre ne risen­ti­va, evi­den­zian­do casi di «grat­taro­la» (la fas­tidiosa der­matite) e di inquina­men­to local­iz­za­to delle acque. Infine, due dati: 26° la tem­per­atu­ra del­l’ac­qua, 5 metri la vis­i­bil­ità in profondità.

Parole chiave: