L’armo del gruppo della Rocca ha fatto poker vincendo anche a Desenzano. Distacchi incolmabili per la diretta avversaria Bardolino

Bandiera del lago. Garda, bissa pigliatutto

Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

Un armo ammaz­za cam­pi­ona­to: in quat­tro regate la bis­sa Gar­da ha collezion­a­to altret­tan­ti suc­ces­si. Nelle acque desen­zane­si il clan dei voga­tori del Grup­po bisse la Roc­ca ha cala­to un pok­er, seg­nale di una indis­cus­sa imbat­tibil­ità in ques­ta sta­gione remiera. A dir­lo con mag­gior pre­ci­sione il cronometro che ha reg­is­tra­to, nelle quat­tro prove, dis­tac­chi incolma­bili per i diret­ti avver­sari del­la : una media che varia tra gli 8 e i 10 sec­on­di. A Desen­zano a tenere tes­ta al quar­tet­to vin­cente com­pos­to da Mat­teo Pinci­ni, Michele Berton­cel­li, Pao­lo Tac­coni e Alber­to Malfer è sta­ta la Regi­na Ade­laide, la bis­sa sorel­la che rispec­chia il futuro remiero del clan dei bis­saioli la Roc­ca; Mirko Poz­zani, Cris­t­ian March­esi­ni, Romo­lo Squar­zoni e Cris­t­ian Faraoni sono infat­ti le gio­vani leve di una tradizione remiera ben rad­i­ca­ta a Gar­da. Oltre a pot­er vantare, infat­ti, di aver vin­to per sette volte la , la cit­tad­i­na che ha dato il nome al lago in realtà può con­tare ben 18 tro­fei in 36 anni di Palio. Molti rema­tori di Gar­da han­no infat­ti indos­sato le maglie di altri club remieri, por­tan­do al suc­ces­so per nove volte Tor­ri, per due Bar­dolino e una vol­ta la con­tra­da San Vig­ilio. Tor­nan­do alla rega­ta di Desen­zano, e in par­ti­co­lare alla manche dei for­ti, dopo le due bisse sorelle, terza si è clas­si­fi­ca­ta Bar­dolino, con un dis­tac­co di 11 sec­on­di sul­la vin­cente, segui­ta da Peschiera, Iseana la terza bar­ca del grup­po di Clu­sane d’Iseo, davan­ti alla Fos­ca­ri­na di Gar­done. La man­i­fes­tazione in acque bres­ciane si è avvi­a­ta avvi­a­ta, dopo le tradizion­ali sfi­late, con in acqua le gio­vani leve del­la Lega bisse del Gar­da, impeg­nate per la con­quista del tro­feo mes­so in palio dal Coor­di­na­men­to del­la . La vit­to­ria è anda­ta alla Ichtya di Peschiera che ha bat­tuto la Palo­ma di Gar­da e la Bir­ba di Lazise, più stac­cate si sono piaz­zate: Car­mag­no­la di Clu­sane d’Iseo, Serenis­si­ma di Salò, Sant’ Ercolano e Benacum, entrambe di Toscolano-Mader­no. Nel­la bat­te­ria per il tro­feo del­la per pri­ma in boa di arri­vo Portesina di Portese di San Felice segui­ta, con un dis­tac­co di 5 sec­on­di, dal­la Clu­san­i­na, dall’imbarcazione di casa Ca’ Da Mosto, Preon­da di Bar­dolino, Beren­gario di Tor­ri e Vil­lanel­la di Gargnano. Il prossi­mo appun­ta­men­to è per saba­to in not­tur­na a Lazise per la quin­ta pro­va di qual­i­fi­cazione. Carosel­lo itin­er­ante quel­lo del Palio con le suc­ces­sive regate di qual­i­fi­cazione di Peschiera il 23 luglio, Tor­ri il 30, Bar­dolino il 6 agos­to, con con­clu­sione a Toscolano-Mader­no il 13 agos­to per la rega­ta clou che vede l’assegnazione del­la Bandiera del lago.