Dal 3 al 7 ottobre, sul lungolago musica, mostre, ottimo vino e buona cucina.

Bardolino stappa la Festa dell’Uva e del Vino

02/10/2013 in Enogastronomia
Parole chiave: - -
Di Redazione

Si svol­gerà da domani — giovedì 3 con inau­gu­razione alle 18.30 – fino a lunedì 7 otto­bre l’84° edi­zione del­la Fes­ta dell’Uva e del di Bar­dolino.

L’appuntamento, pro­mosso dal Comune e dal­la Fon­dazione , ogni anno richia­ma nel cen­tro garde­sano più di cen­tomi­la per­sone per una man­i­fes­tazione arti­co­la­ta sul lun­go­la­go, da Pun­ta Mirabel­lo a Pun­ta Cor­ni­cel­lo. Una ker­messe in onore del­la vendem­mia e delle due mag­giori tipolo­gie del vino Bar­dolino Clas­si­co e Bar­dolino , entram­bi dai nobili natali e dal­la denom­i­nazione di orig­ine con­trol­la­ta e garan­ti­ta per il Bar­dolino Supe­ri­ore.

Cinque giorni di intrat­ten­i­men­to con spet­ta­coli, musi­ca, arte e buona cuci­na dis­tribui­ta sia nei chioschi di degus­tazione, allineati sul lun­go­la­go, come in trat­to­rie, ris­toran­ti, agri­t­ur­is­mo ed enoteche. Ven­titrè gli stand enogas­tro­nomi­ci, espres­sione delle asso­ci­azioni sportive e del volon­tari­a­to di Bar­dolino, ognuno con un pro­prio menu in gra­do di sod­dis­fare ogni pala­to.

Al cen­tro del par­co di Vil­la Car­rara Bot­tag­i­sio, ful­cro del­la man­i­fes­tazione e sede anche delle spet­ta­co­lo “Luci e col­ori in Vil­la” in pro­gram­ma giovedì 3 otto­bre alle 19,30, sarà pre­sente l’info point dove sarà pos­si­bile anche degustare il cock­tail Chiarè.

Var­ie­ga­ta l’offerta d’intrattenimento a par­tire dagli appun­ta­men­ti musi­cali che si svol­ger­an­no a Vil­la Car­rara Bot­tag­i­sio e al Por­to di Bar­dolino. Non mancherà lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co musi­cale sull’acqua (domeni­ca 6 otto­bre ore 23) e inizia­tive di edu­cazione ambi­en­tale con Eco­man (domeni­ca dalle 15 alle 18), la pos­si­bil­ità del giro panoram­i­co di Bar­dolino in eli­cot­tero (domeni­ca dalle 10 alle 17) o la visione del­la proiezione tridi­men­sion­ale, prodot­ta dall’artista Ben Peretti in col­lab­o­razione con Sport­land di Affi, sul­la fac­cia­ta di Vil­la delle Rose( da giovedì a lunedì dalle 20 alle 24).

Spazio poi al con­cor­so “Scat­ta la fes­ta” con la miglior foto “imp­ri­gion­a­ta” durante l’edizione in cor­so e le pre­mi­azioni, domeni­ca 6 otto­bre alle 18 a Par­co Vil­la Car­rara Bot­tag­i­sio, dei migliori pro­dut­tori parte­ci­pan­ti al ter­zo con­cor­so Eno­logi­co Fes­ta dell’Uva e del Vino e l’investitura dei nuovi con­fratel­li del Vino Bar­dolino.

Saba­to 5 otto­bre, alle 10,15 nell’ex chiesa del­la Dis­ci­plina, la cer­i­mo­nia di pre­mi­azione del XIX con­cor­so nazionale di poe­sia “Grap­po­lo d’Oro”. Sem­pre saba­to alle 11,30  il “Ciclo­tur­is­mo per pro­muo­vere i ter­ri­tori”. Nei giorni del­la Fes­ta sarà atti­vo il bus navet­ta con servizio con­tin­uo fino a notte inoltra­ta in modo da scor­ag­gia­re l’utilizzo dell’auto da parte dei res­i­den­ti, e non solo, del Comune di Bar­dolino.

LA STORIA DELLA FESTA

La Fes­ta dell’uva a Bar­dolino nasce nel 1929  e nel cor­so degli anni si è svilup­pa­ta fino ad arrivare ad essere un appun­ta­men­to di spes­sore nel panora­ma regionale del Vene­to. Orig­i­nar­i­a­mente la Fes­ta si svilup­pa­va nel­la piaz­za prin­ci­pale del paese dove, oltre ai chioschi di mesci­ta, veni­vano esposti i tradizion­ali attrezzi per la vinifi­cazione. Intorno agli anni ‘70, con l’evolversi dell’economia locale, la man­i­fes­tazione si è trasfor­ma­ta  da agri­co­la a tur­is­ti­ca fino ad assumere con­no­tati inter­nazion­ali. Per questo moti­vo la pri­ma col­lo­cazione, divenu­ta ormai trop­po ristret­ta, las­cia il pos­to a quel­lo che sem­bra il luo­go più adat­to per ospi­tar­la: il lun­go­la­go, oggi sede per­fet­ta. 

Parole chiave: - -