La gara Bandiera del lago 2006 vinta dai veronesi, terzi gli iseani di «Clusanina». Il sindaco Scarpetta propone una sfida tra amministratori nel 2007

Bardolino si «beve» la 5ª bissa

Di Luca Delpozzo
se.za.

ha vin­to la quin­ta rega­ta del , svoltasi a Gargnano. E, nel cor­so del­la riu­nione con i pres­i­den­ti dei vari club, il sin­da­co Gian­fran­co Scar­pet­ta ha lan­ci­a­to una pro­pos­ta: «Nel 2007, in occa­sione del 40° del­la creazione del­la bis­sa Vil­lanel­la, potrem­mo alle­stire una gara tra i sin­daci e gli asses­sori garde­sani». I respon­s­abili delle squadre han­no accetta­to l’idea e si sono dichiarati disponi­bili a coin­vol­gere le ammin­is­trazioni comunali.Un pub­bli­co numeroso ed entu­si­as­ta si è assiepa­to sul carat­ter­is­ti­co lun­go­la­go di Gargnano per seguire la com­pe­tizione. In aper­tu­ra è sfi­la­ta la ban­da di Toscolano Mader­no, diret­ta dal mae­stro Wal­ter Rosa, pre­ce­du­ta dalle Blue Star del “Gar­da dance cen­ter” di Rober­ta Cam­pag­nari, che han­no sop­pi­anta­to le majorettes. Un mix di musi­ca e bal­lo, quin­di, per ral­le­grare la ser­a­ta. Dopo la pre­sen­tazione degli equipag­gi, ecco l’in­no di Mameli, che ha ripor­ta­to tut­ti alle not­ti magiche dei mon­di­ali appe­na con­clusi con il tri­on­fo del­la Nazionale italiana.Nella pri­ma bat­te­ria, che rag­grup­pa gli equipag­gi più deboli, suc­ces­so di Preon­da di Bar­dolino (6′45″ sui 1.400 metri del per­cor­so, sud­di­vi­so in quat­tro ret­ti­linei da 350 mt. cias­cuno e tre giri di boa), che ha pre­ce­du­to Benacum di Toscolano Mader­no (6′50″), Car­mag­no­la di Clu­sane di Iseo (6′55″), Athena di Portese, frazione di San Felice del Bena­co (6′57″), e Serenis­si­ma di Salò (7′03″).Nella cor­sa inter­me­dia, con le barche di media clas­si­fi­ca, vit­to­ria di Portesina, in 6′29″. Fab­rizio Zanaglio, Ivano Bac­co­lo, Giuseppe Dol­ci­ni e Mau­ro Reghen­zi han­no super­a­to Fos­ca­ri­na di Gar­done Riv­iera, che schiera Fran­co Baruf­fal­di, Mau­r­izio Ercu­liani e Mar­co Righet­ti­ni e Clau­dio Riz­za, il fac­to­tum del Vit­to­ri­ale, selezion­a­tore del­la Nazionale ital­iana di brac­cio di fer­ro. Terza Ichtya di Peschiera (6′39″), quin­di i ragazzi del­la Vil­lanel­la di Gargnano, in 6′45″ (Alber­to Zec­chi­ni, Mas­si­mo Tono­li, Sil­vestri e Ste­fano Zam­ban­i­ni). In coda Bir­ba di Lazise (6′46″).Nell’ultima bat­te­ria, ris­er­va­ta ai più for­ti, bel­lis­si­ma sfi­da tra le due imbar­cazioni favorite per la con­quista del­la « 2006». Quar­to exploit di Bar­dolino (Sil­vano Dal­l’Ag­no­la, Mau­ro Faraoni, Bruno e Francesco Maf­fez­zoli), che ha preval­so in 6′05″, superan­do di pochissi­mi metri Regi­na Ade­laide di Gar­da. Terza Clu­san­i­na, del lago di Iseo, in 6′13″, con Antoni­no Soar­di, Francesco Bosio e i fratel­li Luca e Alessan­dro Bet­toni. Quar­ta Peschiera (6′18″), poi Gar­da (6′20″) e Ca’ da Mosto di Desen­zano (6′22″), che ha vis­to esor­dire il gio­vane Elia Gaffori­ni a fian­co di Giuseppe Bar­bi­eri, Nico­la Sil­vestri e del mae­stro-allena­tore Nun­zio Salvo.In chiusura di ser­a­ta Scar­pet­ta e l’asses­sore allo sport Mar­co Masch­er han­no effet­tua­to le pre­mi­azioni. Prossi­ma tap­pa saba­to 22 luglio a Bardolino.