Ospiti nella città gemellata, i ragazzi delle superiori sono da poco rientrati

Bensheim, soggiorno tra cultura, lingua e amicizia

06/07/2003 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
cl.c.

Si è appe­na con­clu­so giorni fa il sog­giorno di tre set­ti­mane che l’As­so­ci­azione “Ami­ci di Ben­sheim” pre­siedu­ta da Fran­co Gam­ba, ha orga­niz­za­to nel­l’am­bito degli scam­bi inter­cul­tur­ali tra Riva e la cit­tad­i­na tedesca con cui è gemel­la­ta. L’inizia­ti­va pros­egue da ben 12 anni, e vede coin­volti gli stu­den­ti delle scuole supe­ri­ori che peri­odica­mente si trasferiscono pres­so le famiglie di Ben­sheim a per­fezionare lo stu­dio del­la lin­gua tedesca. V’è da dire che, sul­l’al­tro fronte, l’as­so­ci­azione ami­ci di Riva pre­siedu­ta da Pina Kit­tel fa altret­tan­to, anche se il sog­giorno è più breve, due set­ti­mane, con i pari età tedeschi che arrivano da noi ad otto­bre per stu­di­are l’i­tal­iano. La gior­na­ta tipo, sia a Ben­sheim sia a Riva prevede mat­ti­nate ded­i­cate allo stu­dio e pomerig­gi occu­pati da mostre, vis­ite a musei o sem­plice sva­go. «Il con Ben­sheim dà con­tin­u­a­mente buoni frut­ti — spie­ga Fran­co Gam­ba — per­ché inizia­tive di questo genere, con­sol­i­date nel tem­po, per­me­t­tono ai nos­tri figli d’im­para­re un’al­tra lin­gua, vis­itare le cit­tà tedesche. È un’oc­ca­sione, poi, per vis­itare i numerosi musei locali, ric­chi di sto­ria e tradizioni. Lo stes­so cer­chi­amo vale per i ragazzi che ven­gono da noi, e se la cosa va avan­ti da dod­i­ci anni direi che entrambe le par­ti pos­sono riten­er­si sod­dis­fat­te». Recen­te­mente, a fine mag­gio, anche la for­mazione gio­vanile degli Allievi del­la Bena­cense allena­ta da Emanuele Negri, è sta­ta ospite a Ben­sheim per un tor­neo con i pari età tedeschi. Accom­pa­g­nati da Lui­gi Calzà, i bian­cover­di han­no fat­to la loro bel­la figu­ra, dimostran­do che sport e stu­dio sono un con­nu­bio ide­ale per la cresci­ta dei giovani».

Parole chiave: