Gli alunni della materna Degasperi protagonisti di uno spettacolo teatrale all'Arboreto

Bimbi in viaggio tra gli alberi alla scoperta dell’ambiente

09/05/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
gl.m.

Albero chi sei?” è il tito­lo del­lo spet­ta­co­lo teatrale che gli alun­ni del­la scuo­la mater­na Degasperi di Riva met­ter­an­no in sce­na, ven­erdì prossi­mo, a par­tire dalle 21, all’Ar­bore­to di Arco, pres­so il par­co del­l’Ar­cid­u­ca. Un momen­to di ani­mazione core­ografi­ca dove i bam­bi­ni, attra­ver­so forme di comu­ni­cazione musi­cale, mim­ico-ges­tuale, icon­i­ca e ver­bale, offriran­no al pub­bli­co pre­sente una rap­p­re­sen­tazione del loro “viag­gio” nel mon­do magi­co degli alberi, inseguen­do un pre­ciso per­cor­so di edu­cazione ambi­en­tale. I movi­men­ti core­ografi­ci sono sta­ti stu­diati e inseg­nati ai mini attori dal­la maes­tra di dan­za Francesca Bon­daval­li. L’inizia­ti­va, pre­sen­ta­ta alla stam­pa ieri pomerig­gio, è spon­soriz­za­ta dai comu­ni di Arco e Riva e dal Tri­denti­no di Scien­ze Nat­u­rali. A coor­dinare il lavoro è sta­ta la con­ser­va­trice del museo Fioren­za Tisi assieme alla con­sulente didat­ti­ca Gabriel­la Sas­sano e con la col­lab­o­razione di Mari­arosa Mon­gar­di. Una man­i­fes­tazione, ques­ta, final­iz­za­ta alla comu­ni­cazione alle famiglie, ma non solo, di quan­to i bam­bi­ni han­no vis­su­to e appre­so nel cor­so del­l’an­no sco­las­ti­co durante le loro vis­ite all’Ar­bore­to, nel­l’am­bito del prog­et­to educa­ti­vo didat­ti­co “C’era una vol­ta un Re… no, anzi, un Arcid­u­ca”. Tra le varie sco­laresche che han­no ader­i­to al per­cor­so (a propos­i­to: dal’97 ad oggi sono sta­ti più di 10 mila gli alun­ni che han­no vis­i­ta­to il par­co, 2500 solo in ques­ta pri­ma parte del 2001) c’è sta­ta anche quel­la del­la scuo­la equipara­ta del­l’in­fanzia di Riva-Rione Degasperi per la quale è sta­to elab­o­ra­to un per­cor­so sper­i­men­tale di appro­fondi­men­to riv­olto alla conoscen­za «del­l’ele­men­to albero». Quest’inizia­ti­va si col­le­ga stret­ta­mente alla pro­gram­mazione annuale del­la scuo­la che si pone come obi­et­ti­vo basi­lare quel­lo di guidare il bam­bi­no in un per­cor­so di scop­er­ta e di com­pren­sione del mon­do in cui è col­lo­ca­to. Durante tut­ti i mesi di lezione i bam­bi­ni han­no con­dot­to numerose espe­rien­ze sci­en­ti­fiche, elab­o­ran­do alla fine un quader­no didat­ti­co, apposi­ta­mente pre­dis­pos­to dal museo. Ma l’at­tiv­ità del­l’Ar­bore­to non si con­clude cer­to con ques­ta rap­p­re­sen­tazione; pros­eguirà, infat­ti, inces­san­te­mente anche nei prossi­mi mesi estivi con l’alles­ti­men­to di una serie di giochi, e di diver­ti­men­ti con le piante, final­iz­za­ti allo sco­pri­men­to, da parte dei bam­bi­ni, di tut­ti i seg­reti delle piante prove­ni­en­ti da tut­to il mondo.

Parole chiave: