Si apre domani, venerdì 6 agosto, a Polpenazze del Garda (Bs) la Biofesta, manifestazione ormai classica dell’estate gardesana giunta quest’anno alla sua dodicesima edizione: l’appuntamento è fissato fino a lunedì 9 agosto nella splendida cornice del castello di Polpenazze con i prodotti ed i sapori dell’agricoltura biologica gardesana e bresciana.

Biofesta, al via a Polpenazze la vetrina dei sapori biologici

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Una vet­ri­na su un com­par­to in costante cresci­ta sia in ter­mi­ni pro­dut­tivi che di gradi­men­to da parte dei con­suma­tori. Questo, in estrema sin­te­si, il pro­fi­lo di BioFes­ta, appun­ta­men­to ormai tradizionale dell’estate garde­sana che anche quest’anno tor­na in sce­na da domani, ven­erdì 6 agos­to fino a lunedì 9 nel­la con­sue­ta e sug­ges­ti­va cor­nice del castel­lo di Polpe­nazze del Gar­da. La man­i­fes­tazione è orga­niz­za­ta dall’Associazione , che asso­cia oltre 150 pro­dut­tori bio­logi­ci lom­bar­di ed ha sede a Sede­na di Lona­to (Bs), con il patrocinio dell’amministrazione comu­nale di Polpe­nazze, e cel­e­bra quest’anno il suo 12esimo com­plean­no con un’edizione par­ti­co­lar­mente ambiziosa, nell’ambito del­la quale enogas­trono­mia, pro­duzioni tipiche, appro­fondi­men­ti cul­tur­ali e momen­ti di spet­ta­co­lo si incon­tr­eran­no sot­to il seg­no del bio­logi­co. La Biofes­ta rap­p­re­sen­ta sen­za ombra di dub­bio il prin­ci­pale even­to bres­ciano ded­i­ca­to al mon­do delle pro­duzioni bio­logiche, e non a caso si tiene a Polpe­nazze, il comune a mag­gior vocazione bio di un ter­ri­to­rio, la Valtè­ne­si, che negli ulti­mi anni ha scommes­so in modo sem­pre più con­vin­to sulle oppor­tu­nità offerte dall’agricoltura bio­log­i­ca, in par­ti­co­lar modo per quan­to con­cerne le pro­duzioni prin­ci­pali del ter­ri­to­rio come ed olio extravergine di oli­va. Sul fronte vitivini­co­lo, è impor­tante ad esem­pio evi­den­ziare come la doc Gar­da Clas­si­co che coin­cide con la Valtè­ne­si van­ti già oggi una per­centuale di ter­reni cer­ti­fi­cati bio pari al 25% dei vigneti iscrit­ti all’albo. Numeri da pri­ma­to, a tes­ti­mo­ni­are come ormai il bio­logi­co rap­p­re­sen­ti un’importante opzione di mer­ca­to e non più solo una scelta di nic­chia. E in lin­ea con ques­ta espan­sione, da qualche anno la Fiera del Vino Gar­da Clas­si­co Doc di Polpe­nazze ded­i­ca ai pro­dut­tori del set­tore un appos­i­to “Bor­go Bio” dove sono riu­nite alcune delle mag­giori inseg­ne del­la Valtè­ne­si che han­no scommes­so sulle oppor­tu­nità del biologico.“La Biofes­ta rap­p­re­sen­ta sen­za dub­bio l’appuntamento ide­ale per conoscere ed apprez­zare più da vici­no i prodot­ti ed i sapori bio non solo del­la Valtè­ne­si ma anche di altre zone del­la provin­cia di Bres­cia – spie­ga il pres­i­dente de La Buona Ter­ra Sil­vano Delai -. E per molti vis­i­ta­tori sarà sen­za dub­bio una sor­pre­sa sco­prire che oggi il bio­logi­co si è este­so anche al set­tore non food, amplian­do il suo rag­gio pro­dut­ti­vo a set­tori come i cos­meti­ci o l’abbigliamento”.A Polpe­nazze quin­di gli espos­i­tori del­la Biofes­ta (che apre domani sera, ven­erdì, alle 19.30) saran­no più o meno equa­mente sud­di­visi tra ali­menta­re e non ali­menta­re, a creare un mer­ca­to (aper­to saba­to dalle 16 e domeni­ca dalle 9) di prodot­ti esclu­si­va­mente cer­ti­fi­cati bio­logi­ci. Così come all’insegna del bio sarà anche lo spazio ris­torazione, dove ver­rà ripro­pos­to come ogni anno un clas­si­co del­la fes­ta come il “BioSpiedo”, vari­ante bio­log­i­ca del più clas­si­co dei piat­ti bres­ciani. Ad arric­chire la quat­tro giorni con­cer­ti, spazi gio­co ed even­ti per bam­bi­ni (come una cor­sa delle chioc­ci­ole orga­niz­za­ta domeni­ca pomerig­gio da Slow Food), con­feren­ze sull’alimentazione, un lab­o­ra­to­rio del gus­to sui prodot­ti Bio a cura del­la con­dot­ta del Gar­da di Slow Food e la mostra “Vor­rei aver­ci pen­sato pri­ma” a cura del­la coop­er­a­ti­va sociale Cau­to, con una serie di pan­nel­li esplica­tivi ded­i­cati al tema del risparmio ener­geti­co e del rici­clo.

Parole chiave: -