Restano solo due gare per assegnare il palio

Bisse, ora il duello si fa rovente

08/08/2000 in Sport
Di Luca Delpozzo

Si pre­sen­ta un finale elet­triz­zante per il cam­pi­ona­to remiero del Gar­da che res­ta però, a due turni dal­la con­clu­sione, una sfi­da tut­ta vene­ta. Nell’ottava rega­ta, svoltasi domeni­ca in not­tur­na dopo il rin­vio di saba­to a causa del­la piog­gia e delle acque del lago trop­po mosse, sono sta­ti infat­ti gli armi verone­si a met­tere il sig­illo sulle due più impor­tan­ti manch­es. Soprat­tut­to nel­la bat­te­ria dei for­ti con Gar­da a vin­cere la sfi­da con i “cug­i­ni” del­la e con Ichtya di Peschiera a sbaragliare il cam­po del­la prece­dente pro­va. Le altre due manch­es sono state appan­nag­gio degli equipag­gi bres­ciani con la Sebi­na, la bar­ca del lago d’Iseo a impor­si nel­la gara di aper­tu­ra e la Serenis­si­ma di Salò nel­la sec­on­da batteria.