Ritorna la «Bandiera del lago». Al via l’edizione per il 40° della ripresa della «voga alla veneta» sulle acque del Garda.
Debutto a Gargnano, il 23 tappa a Lazise, poi è sfida continua fino ad agosto

Bisse quarantenni giovanissime

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

Il cir­cuito remiero del­la Lega Bisse è scat­ta­to quest’anno con i fes­teggia­men­ti del quar­an­ten­nale del­la ripresa sul Gar­da del­la , dopo la par­ente­si impos­ta dal­la sec­on­da guer­ra mon­di­ale. Le attuali imbar­cazioni tra­man­dano infat­ti un’antica tradizione che risale alla Repub­bli­ca Vene­ta che si estese fin sul Gar­da fra il 1405 e il 1797, eserci­tan­do pro­fon­da in-fluen­za sug­li usi e i cos­tu­mi e generan­do numerose tradizioni.Manifestazioni veneziane ven­nero ripetute sul lago, e tra queste «La Rega­ta delle Bisse» tro­vò grande inter­esse e passione.Le bisse dell’epoca era­no chiara derivazione del bis­sone veneziano: la strut­tura delle imbar­cazioni sostanzial­mente rimas­ta la stes­sa nel cor­so del tem­po con lo scafo a fon­do piat­to per scivolare meglio sull’acqua che ospi­ta quat­tro voga­tori che remano in pie­di, alla vene­ta, con una tec­ni­ca che unisce sin­cro­nis­mo, equi­lib­rio e rit­mo nei movi­men­ti. Le regate nel tem­po han­no accom­pa­g­na­to even­ti stori­ci di rilie­vo per la sto­ria del Gar­da, e ai migliori rema­tori veni­va ris­er­va­to l’onore sul Canal Grande di Venezia. Prat­i­ca remiera che ha avu­to momen­ti di stasi, det­tati dalle vicis­si­tu­di­ni storiche, ritor­na­ta ulti­ma­mente in auge nel 1967, quan­do Alfon­si­no Pachera, Umber­to e Gae­tano Ros­set­ti di Lazise, appas­sion­ati cul­tori del­la sto­ria e del­la tradizione del lago, con la col­labo-razione di Andrea Castel­lani e Gian­ni Baldinel­li di Gargnano, il con­te Degli Alber­ti­ni di Gar­da e com.te Maria Cesare Coc­coli di Bar­dolino, ripresero la prat­i­ca remiera e fon­darono l’anno suc­ces­si­vo la Lega Bisse del Garda.E appun­to a Gargnano sul­la spon­da lom­bar­da del grande lago ital­iano si è svol­ta l’anteprima del­la sfi­da delle bisse per «La Bandiera del lago 2007». In acqua sono scese le sedi­ci imbar­cazioni, por­ta­col­ori di undi­ci grup­pi remieri (Bar­dolino, Desen­zano, Gar­da, Gar­done Riv­iera, Gargnano, Iseo, Lazise, Peschiera, Portese di San Felice, Salò e Toscolano Mader­no) per fes­teggia­re il 40° del­la ripresa defin­i­ti­va di ques­ta tradizione. Cam­pi­ona­to remiero che si pre­sen­ta, rispet­to al recente pas­sato, con alcune novità sostanziali: in pri­mo luo­go il ripristi­no del cam­pi­ona­to a pun­ti per quan­to riguar­da la con­quista del­la «Bandiera del Lago», men­tre sono sta­ti man­tenu­ti i tro­fei da asse-gnare nel­la rega­ta finale di Bar­dolino, per i tre grup­pi di merito.Competizione quin­di, quel­la del quar­an­tes­i­mo, incen­tra­ta su otto regate a com­in­cia­re da saba­to prossi­mo 23 giug­no con appun­ta­men­to a Lazise. Le tre bat­terie di ques­ta pri­ma rega­ta di cam­pi­ona­to saran­no for­mate dalle teste di serie e da sorteg­gio di tutte le altre imbar­cazioni e con pun-teg­gio uguale per tut­ti i grup­pi di barche. Dal­la rega­ta suc­ces­si­va di Gar­da (30 giug­no) in poi, l’ultimo arriva­to del­la bat­te­ria supe­ri­ore sarà retro­ces­so, men­tre il pri­mo del­la bat­te­ria infe­ri­ore sarà pro­mosso nel­la bat­te­ria supe­ri­ore. Cam­pi­ona­to che il 7 luglio si trasferirà a Iseo sull’omonimo lago, per tornare il 14 sul Gar­da a Gar­done; il 21 a Desen­zano e il 28 a Peschiera. In agos­to il 4 a Salò e rega­ta finale a Bar­dolino l’11 agos­to. Fes­teggia­men­ti quel­li dell’anniversario di fon­dazione che nel tar­do pomerig­gio ha vis­to ai nas­tri di parten­za per una pro­va dimostra­ti­va tutte le imbar­cazioni ad eccezione del­la pri­ma bar­ca dell’Associazione remiera «La Roc­ca di Gar­da». La pri­ma bat­te­ria, quel­la del Grup­po C ha vis­to per pri­ma in boa di arri­vo «Ca’ da Mosto» la bar­ca di Desen­zano, segui­ta nell’ordine dal­la Palo-ma (Gar­da), Preon­da (Bar­dolino), Ichtya (Peschiera) e Benacum (Toscolano). Nel­la sec­on­da bat­te­ria il miglior tem­po è sta­to del­la Clu­san­i­na (Iseo) segui-ta nell’ordine: Portesina (San Felice), S. Angela (Desen­zano), Car­mag­no­la (Iseo), Serenis­si­ma (Salò). La bis­sa Bar­dolino si è clas­si­fi­ca­ta per pri­ma nel­la terza bat­te­ria segui­ta nell’ordine dal­la Fos­ca­ri­na (Gar­done), S. Ercolano (Mader­no), Vil­lanel­la (Gar-gnano) e Bir­ba (Lazise).Superbo duel­lo nel­la sfi­da finale tra Bar­dolino e Ca’ da Mosto con pri­mo pos­to per l’equipaggio bar­do­linese (Bruno e Pier Francesco Maf­fez­zoli, Sil­vano Dall’Agnola, Mau­ro Faraoni); al ter­zo pos­to Clu­san­i­na, segui­ta da Portesina, Palo­ma e Fos­ca­ri­na.

Parole chiave: