Palazzo Roccabruna, Enoteca Provinciale del Trentino, dal 22 novembre 2007 al 6 gennaio 2008 rinnova l’appuntamento del 2004 con Bollicine su Trento e propone un mese di brindisi a base di Trento D.O.C. e un’originale mostra dedicata al cinema.

Bollicine su Trento 2007: un brindisi che dura un mese

14/11/2007 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Ritor­na dopo il suc­ces­so del 2004 “Bol­licine su Tren­to”, la grande fes­ta del­lo spumante trenti­no orga­niz­za­ta da Provin­cia Autono­ma di Tren­to, Cam­era di Com­mer­cio I.A.A. e Trenti­no S.p.A.: un mese di incon­tri, di degus­tazioni e di appro­fondi­men­ti che dal 22 novem­bre 2007 al 6 gen­naio 2008 ani­mer­an­no le sale di Palaz­zo Roc­cabruna con la friz­zante vital­ità del Tren­to D.O.C..Indispensabile pro­tag­o­nista delle occa­sioni di fes­ta, il Tren­to D.O.C. è il fiore all’occhiello del­la vitivini­coltura trenti­na; brioso ed ele­gante, dora­to e bril­lante è il prodot­to che meglio esprime la vocazione del nos­tro ter­ri­to­rio per la pro­duzione di gran­di vini.Degustazioni esclu­sive, lab­o­ra­tori enogas­tro­nomi­ci, incon­tri con altre realtà pro­dut­tive si susseguiran­no tra novem­bre e gen­naio dan­do vita ad un inten­so pro­gram­ma di appun­ta­men­ti ded­i­ca­to a tut­ti col­oro che per inter­esse, curiosità o pas­sione vogliono conoscere il mon­do delle bol­licine. Non mancherà la pre­sen­za dei som­me­liers dell’A.I.S. (sezione trenti­na) che cur­eran­no i vari aspet­ti del servizio e degli esper­ti di Slow Food che pro­por­ran­no alcu­ni lab­o­ra­tori del gus­to ded­i­cati ai migliori abbina­men­ti fra Tren­to D.O.C. e gran­di prodot­ti del­la tradizione ital­iana. Nei pri­mi quat­tro giorni la trasmis­sione radio­fon­i­ca Decanter trasmet­terà su Radio2 le fasi salien­ti del­la man­i­fes­tazione ed intrat­ter­rà in diret­ta il pub­bli­co pre­sente. Ver­ran­no pro­poste degus­tazioni com­par­a­tive con altri gran­di meto­di clas­si­ci e si ter­rà anche un momen­to ded­i­ca­to agli oper­a­tori di set­tore, oltre che agli appas­sion­ati. Attilio Scien­za infat­ti, Pro­fes­sore ordi­nario di Viti­coltura pres­so la Facoltà di Agraria dell’ degli Stu­di di ter­rà un sem­i­nario su un argo­men­to di stret­ta attual­ità dal tito­lo: “Prospet­tive future del­la viti­coltura trenti­na alla luce delle vari­azioni climatiche”.Accanto alla rasseg­na eno­log­i­ca che vedrà espos­ta la collezione com­ple­ta degli spuman­ti tren­ti­ni, l’evento prevede anche un’originale mostra, dal tito­lo “Cin­e­ma… Cin Cin!”, che affronta il tema del brin­disi nel­la sto­ria del cin­e­ma. Un tema sug­ges­ti­vo e di grande fas­ci­no, vis­to attra­ver­so l’occhio fan­tas­ti­co del­la macchi­na da pre­sa dove le “bol­licine” sug­gel­lano un incon­tro, una pas­sione, un amore, un addio…Prosecuzione ide­ale del­la mostra “Man­i­festi del­lo spumante ital­iano” che nel 2004 ha inau­gu­ra­to con suc­ces­so i nuovi spazi di Palaz­zo Roc­cabruna, l’esposizione è orga­niz­za­ta dal­la Cam­era di Com­mer­cio di Tren­to in col­lab­o­razione con esaEx­po ed è costru­i­ta attorno al video apposi­ta­mente ideato e real­iz­za­to per l’occasione dal reg­ista romano Cor­ra­do Fari­na che coglie con iro­nia e dis­in­can­to gli atti­mi e i gesti del brin­disi. Da Sab­ri­na ad Amar­cord, da La cena delle beffe a C’era una vol­ta in Amer­i­ca, da Colazione da Tiffany a Nove­cen­to, da Casablan­ca a Gigi, visi e situ­azioni cult si affi­an­cano a brani di film meno noti, assem­b­lan­do nel rit­mo ser­ra­to delle immag­i­ni e del­la colon­na sono­ra, le moltepli­ci situ­azioni dove i pro­tag­o­nisti diven­tano – per un atti­mo – i bic­chieri che si toccano.Fanno da con­torno alle immag­i­ni in movi­men­to, i gran­di aff­is­si cin­e­matografi­ci scelti e selezionati in analo­gia con il video, a loro vol­ta sin­te­si delle pel­li­cole e alcu­ni raf­fi­nati ed evoca­tivi cos­tu­mi orig­i­nali di sce­na. La mostra, allesti­ta nelle sei sale al pri­mo piano di Palaz­zo Roc­cabruna sarà corre­da­ta da un cat­a­l­o­go introdot­to da due testi spe­cial­is­ti­ci e che pub­bli­ca tut­ti i mate­ri­ali esposti.

Parole chiave: -