Bookcrosing”: libri in libertà a Desenzano

Parole chiave: -
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

L’Assessorato alla Cul­tura del Comune di Desen­zano del Gar­da, con lo scopo di pro­muo­vere e svilup­pare la dif­fu­sione e l’interazione cul­tur­ale, ha deciso di instal­lare in diverse aree del ter­ri­to­rio desen­zanese sette “casette” adib­ite al libero scam­bio di lib­ri. L’idea che sta alla base di questo prog­et­to è quel­la di “sem­i­nare” lib­ri nell’ambiente nat­u­rale, com­pre­so quel­lo urbano affinché pos­sano essere ritrovati e quin­di let­ti da altri. In sostan­za, chi­unque incro­ci­asse una di queste casette potrà pren­dere i lib­ri che ci sono all’interno così come posizionarne di nuovi, per­son­ali, che per qual­si­asi moti­vo non uti­liz­za più.

Il servizio, total­mente gra­tu­ito e per pri­mo svilup­patosi nei pae­si del nord Europa col nome di Bookcross­ing, è sta­to denom­i­na­to “Lib­ri in lib­ertà” ed è impronta­to su 5 prin­cipi base: pas­sione per la let­tura; disponi­bil­ità alla con­di­vi­sione del­la cul­tura; lib­ertà di inizia­ti­va; social­iz­zazione; eco-sosteni­bil­ità , in quan­to leg­gere un libro già let­to da altri non si tra­duce soltan­to in un risparmio di car­ta, acqua, min­er­ali ed ener­gia nec­es­sari alla stam­pa, ma vuol dire anche evitare l’inquinamento provo­ca­to dal suo trasporto.

L’invito a parte­ci­pare a quest’iniziativa è sta­to rac­colto in pri­ma istan­za dal­la bib­liote­ca civi­ca Ange­lo Anel­li, dagli isti­tu­ti sco­las­ti­ci del­la scuo­la pri­maria “Lai­ni”, “Papa” e dall’istituto supe­ri­ore “Bazoli-Polo” che han­no ader­i­to al prog­et­to fab­bri­can­do le casette che con­ter­ran­no i lib­ri.

Le sette casette “Lib­ri in Lib­ertà” sono state posizion­ate tra lunedì 18 e mart­edì 19 mar­zo nei seguen­ti luoghi indi­vid­uati dall’assessore alla Cul­tura Francesca Ceri­ni: Piaz­za Garibal­di, Gia­r­di­ni “Mara­tona”, Par­co del Laghet­to, “Par­co 28 mag­gio 1974” in Via delle Rose – Grezze, Piaz­za Fran­coli – Riv­oltel­la, Piaz­za per la Con­cor­dia – San Mar­ti­no, Gia­r­di­ni ex scuole – Vac­caro­lo.

Queste le parole dell’assessore: “Siamo con­tenti di aver dato vita a ques­ta bel­la inizia­ti­va. La sper­an­za è ovvi­a­mente quel­la di dif­fondere e di con­di­videre la cul­tura con­tenu­ta nei lib­ri: inutile dire che questo stru­men­to va uti­liz­za­to nel modo cor­ret­to e per questo ci affidi­amo al buon­sen­so dei cit­ta­di­ni o di chi­unque pas­si per Desen­zano, in modo tale da goder­ci tut­ti appieno i nuovi Lib­ri in Lib­ertà nel­la nos­tra Cit­tà”.

 

 

Parole chiave: -

Commenti

commenti