Via al 37° Palio storico

Brescia sfida Verona in corsa con le bisse

19/06/2004 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
se.za.

Ques­ta sera, a Gar­done Riv­iera, si dis­put­erà la pri­ma rega­ta del 37° . Dopo il cor­teo stori­co sul lun­go­la­go pre­vis­to per le ore 21, e che vedrà sfi­lare anche com­parse in cos­tu­mi veneziani d’e­poca, alle 22 scen­der­an­no in acqua le imbar­cazioni, sud­di­vise in tre grup­pi. Nove equipag­gi sono bres­ciani (Clu­san­i­na e Car­mag­no­la di Iseo, Por­tovec­chio e Ca’ da Mosto di Desen­zano, Fos­ca­ri­na di Gar­done Riv­iera, Vil­lanel­la di Gargnano, Portesina di S.Felice, Serenis­si­ma di Salò, Bena­cense di Toscolano Mader­no) e nove verone­si (Ichtya, suben­tra­ta ad Aril­i­ca, e Peschiera, Preon­da e , Regi­na Ade­laide, Palo­ma e Gar­da, Bir­ba di Lazise, Beren­gario di Tor­ri). Rispet­to all’an­no scor­so, non c’è più Sirenet­ta di Gar­done. In com­pen­so ritor­na Ca’ da Mosto, che in pas­sato cor­re­va per Sirmione, e adesso rien­tra con i col­ori di Desen­zano. Come al soli­to, gli scaligeri sono i gran­di favoriti. Han­no vin­to la bandiera 24 volte su 36. I cam­pi­oni uscen­ti sono di Gar­da: Alber­to Malfer (54 anni, l’uo­mo che garan­tisce espe­rien­za), Fer­di­nan­do Sala, Michele Berton­cel­li e Mat­teo Pinci­ni, figlio di Ali­gi, il pres­i­den­tis­si­mo. Le bisse, lunghe 10,5 metri e larghe 65 cen­timetri, pesano 110 chilo­gram­mi. Il loro fon­do è piat­to. Su ognuna ci sono quat­tro con­cor­ren­ti, che remano stan­do in pie­di, atten­ti a imprimere forza e a man­tenere l’equilibrio.

Parole chiave: