Da oggi a martedì a Milano si terrà la Borsa internazionale del turismo. L’assessore Minini: «Per noi è un’occasione imperdibile». Le sette agenzie del territorio conquistano i visitatori con i prodotti tipici

Brescia si mette in vetrina alla Bit

18/02/2006 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Elisabetta Reguitti

La provin­cia di Bres­cia è pronta per l’edizione 2006 del­la bor­sa inter­nazionale del tur­is­mo la «Bit», il salone spe­cial­iz­za­to più fre­quen­ta­to dagli aman­ti dei viag­gi e delle ultime novità del set­tore. L’evento espos­i­ti­vo milanese che aprirà i bat­ten­ti oggi, giun­to alla ven­ti­seies­i­ma edi­zione, sarà vis­itabile fino a mart­edì 21 feb­braio e Bres­cia si mette in mostra con una vet­ri­na di tut­to rispet­to. L’assessorato al tur­is­mo del­la provin­cia di Bres­cia, anche quest’anno farà da coor­di­na­tore, per le numerose realtà ricettive bres­ciane (oltre 700) riu­nite nelle 7 agen­zie ter­ri­to­ri­ali per il tur­is­mo: Bescia hin­ter­land, Valle Camon­i­ca, Riv­iera del Gar­da, Fran­ci­a­cor­ta e lago d’Iseo, Valle Sab­bia e Lago d’Idro, Val­trompia e Pia­nu­ra. «Un’occasione imperdi­bile per la pro­mozione del­la nos­tra provin­cia» ha affer­ma­to l’assessore provin­ciale Ric­car­do Mini­ni alla vig­ilia delle intense gior­nate che che saran­no ani­mate da pic­coli even­ti ma, soprat­tut­to, degus­tazioni di . LA BIT BRESCIANA. Lo spazio espos­i­ti­vo ded­i­ca­to alla provin­cia di Bres­cia copre una super­fi­cie di 100 metri qua­drati all’interno del padiglione 19; stand C09 e C13. L’ingresso più como­do è quel­lo di «Por­ta Car­lo Mag­no». Nel­la tre giorni del­lo «sva­go», ogni agen­zia del ter­ri­to­rio per il tur­is­mo offrirà ai vis­i­ta­tori una degus­tazione di prodot­ti e vini tipi­ci delle zone: dai vini del Gar­da, dunque, ai for­mag­gi delle val­li, per appro­dare ai salu­mi del­la Bas­sa. GLI APPUNTAMENTI. Si com­in­cia domani alle 10.30 con la pre­sen­tazione del vol­ume di Lui­gi del Prete «Sapori garde­sani tra pas­sato, pre­sente e futuro»; l’introduzione al libro pro­mossa dal­la provin­cia di Bres­cia, si ter­rà nel­lo spazio even­ti del­la . Alle 11, basterà spostar­si di pochi metri e rien­trare nel­lo stand del­la Provin­cia, per ass­apo­rare le degus­tazioni del­la Riv­iera del Gar­da. Alle 12, sem­pre nel­lo spazio even­ti del­la Lom­bar­dia, l’appuntamento è con la diret­ta tele­vi­si­va del Super‑G delle sorelle Fan­chi­ni, le atlete bres­ciane che sono diven­tate il por­ta­col­ori del­la mon­tagna bres­ciana. Dopodomani sem­pre nel­lo spazio even­ti del­la Regione, dalle 10.15 alle 11.30, l’agenzia ter­ri­to­ri­ale per il tur­is­mo Lago d’Iseo e Fran­ci­a­cor­ta pre­sen­ter­an­no «Metafacile»; un’iniziativa pro­mozionale mul­ti­me­di­ale cura­ta dal­la Stra­da del « Fran­ci­a­cor­ta». Seguiran­no un aper­i­ti­vo e una degus­tazione del­la rino­ma­ta «Tin­ca al forno». BRESCIA VISTA DAGLI ALTRI… I cen­tri stori­ci di 12 cit­tà d’arte (tra i quali spic­ca anche quel­lo di Bres­cia) fan­no parte di un cir­cuito «vir­tu­oso» artis­ti­co che rac­con­ta i luoghi più sig­ni­fica­tivi dei cen­tri attra­ver­so un libro fotografi­co ideato dal­la medieval­ista e gior­nal­ista Rena­ta Sal­varani. Gli scat­ti più sig­ni­fica­tivi del vol­ume che rac­con­ta la sto­ria delle cit­tà che fan­no parte del con­sorzio «cir­cuito cit­tà d’arte del­la pia­nu­ra Padana» saran­no rac­colti in una mostra di 36 pan­nel­li esposti alla Bit. Oltre a Bres­cia sono pre­sen­ti Cre­mona, Lodi, Man­to­va, Alessan­dria, Bologna, Par­ma , Pavia, Pia­cen­za, Reg­gio Emil­ia, Mod­e­na e Verona. I NUMERI COMPLESSIVI DELLA BIT. Sarà il Pres­i­dente del Con­siglio Sil­vio Berlus­coni, domani, ad inau­gu­rare l’edizione 2006 del Bit. Oltre 5mila gli espos­i­tori pre­sen­ti nel­la «vet­ri­na» inter­nazionale del tur­is­mo dis­tribui­ta su 56 mila e 500 metri qua­drati si super­fi­cie. Quest’anno, tra espos­i­tori diret­ti e indi­ret­ti, gli orga­niz­za­tori han­no reg­is­tra­to un incre­men­to di cir­ca il 30% di pre­sen­ze straniere rispet­to all’edizione 2005. Cen­toven­ti i pae­si rap­p­re­sen­tati nel­la sezione «The World». Il record del­lo stand più grande spet­ta alla Gre­cia, segui­ta da Spagna, Aus­tria e Fran­cia. Le novità di quest’anno riguarder­an­no anche la logis­ti­ca dei per­cor­si con acces­si «ded­i­cati» ai flus­si dei vis­i­ta­tori dis­tinte da quelle per gli oper­a­tori pro­fes­sion­ali. all’interno dei padiglioni del «Portel­lo» ci sarà spazio, come ogni anno per lab­o­ra­tori, e work­shop inter­nazion­ali dell’offerta tur­is­ti­ca e del busi­ness. E tra i padiglioni di questo mon­do riprodot­to in sedices­i­mo anche le bellezze bres­ciane vogliono ben figurare.