Inaugurata ieri la nuova parete artificiale. E oggi tocca ai campioni

Brindisi e acqua santa per il sesto grado

16/09/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
gl.m.

Ha pre­so il via ieri mat­ti­na, ai pie­di del­la sug­ges­ti­va parete arti­fi­ciale di Pra­bi, la 15esima edi­zione del Rock Mas­ter, la più impor­tante com­pe­tizione d’ar­rampi­ca­ta sporti­va del mon­do. Alquan­to nutri­to, nonos­tante la copiosa piog­gia del giorno pri­ma, il pub­bli­co pre­sente all’in­ter­no del par­co delle scuole medie S. Nicolò di Arco, assiepa­to sot­to la mastodon­ti­ca strut­tura per assis­tere, fin dalle bat­tute iniziali, la pres­ti­giosa gara. Poco pri­ma di dare il là alla sfi­da, che vedrà fron­teggia­r­si i miglior rap­p­re­sen­tan­ti del­la spe­cial­ità, l’am­min­is­trazione comu­nale ha tenu­to una pic­co­la inau­gu­razione uffi­ciale del­la parete. Pre­sen­ti alla breve cer­i­mo­nia il vicesin­da­co Pran­di, gli asses­sori Miori, Moran­di e Cos­ta, l’asses­sore provin­ciale Benedet­ti, i con­siglieri comu­nali Jorg, Bom­bardel­li e De Lau­ren­tis e vari rap­p­re­sen­tan­ti del mon­do locale del­la scuo­la, del­l’as­so­ci­azion­is­mo e del­la cul­tura. Dopo i dis­cor­si di rito è sta­ta la vol­ta del taglio del nas­tro e quin­di del­la benedi­zione da parte del decano di Arco don Lui­gi Amadori. Sola­mente ora si è potu­to inagu­rare la strut­tura in quan­to l’an­no scor­so i lavori di costruzione del­la parete, ter­mi­nati a ridos­so del­l’inizio del­la man­i­fes­tazione sporti­va, non han­no con­sen­ti­to d’ef­fet­tuare alcu­na cel­e­brazione. L’idea di real­iz­zare tale opera risale ad una quindic­i­na d’an­ni fa per mano di un grup­po di tenaci arcensi (tra cui il com­pianto Ennio Lat­tisi a cui è ded­i­ca­to uno dei tro­fei mes­si in palio durante il Rock Mas­ter) e dopo mille peripezie il prog­et­to è divenu­to final­mente realtà. La rasseg­na sporti­va pros­eguirà ques­ta mat­ti­na alle 10 e si con­clud­erà nel pri­mo pomerig­gio con la sfi­da finale per il Memo­r­i­al Lat­tisi. Per le 18 sono invece pre­viste le pre­mi­azioni dei vinci­tori e dei migliori classificati.