Broncopneumopatia cronica ostruttiva se ne parlerà assemblea medica alla dogana veneta

10/11/2014 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luigi Del Pozzo

Assem­blea med­ica alla , mart­edì 18 novem­bre alle 20,30, pro­mossa dal­la sezione Simone Gel­met­ti del­l’AI­DO di Lazise in col­lab­o­razione con l’ e con il patrocinio del­l’am­min­is­trazione comu­nale.
Si par­lerà di bron­cop­neu­mopa­tia cron­i­ca ostrut­ti­va, clini­ca­mente conosci­u­ta con la sigla BPCO. E’ una patolo­gia che provo­ca un restring­i­men­to pro­gres­si­vo ed irre­versibile dei bron­ci e dei pol­moni. Colpisce in Italia tra l’8 ed il 12% del­la popo­lazione adul­ta ed uccide almeno 50 ital­iani ogni giorno e 18000 ogni anno.

La prin­ci­pale causa è il fumo — spie­ga il pres­i­dente del­l’Ai­do Ser­gio Fer­raro — ed i pri­mi ad esserne col­pi­ti sono i fuma­tori, cir­ca tra il 20 ed il 40%, ma nes­suno ne par­la.”

Rela­tori del­la ser­a­ta: Sil­via Tognel­la, medico pneu­mol­o­go del­l’ospedale Orlan­di di Bus­solen­go e Sil­via Bas­sani­ni, aneste­sista, rian­i­ma­tore, coor­di­na­tore dei trapi­anti pres­so la ULSS 22. Inter­ver­rà anche Mara Mag­a­g­not­to, pres­i­dente provin­ciale del­l’Ai­do di Verona.

Parole chiave: -