Buone notizie negli alberghi «I prezzi non sono cambiati»

Di Luca Delpozzo
Lago di Garda

Buone notizie per chi sog­giornerà sul Gar­da. Quest’an­no, paro­la del pres­i­dente degli alber­ga­tori bres­ciani, Pao­lo Rossi, non sono pre­visti ritoc­chi ai prezzi negli hotel. «Sal­vo rare eccezioni — spie­ga Rossi — i nos­tri asso­ciati han­no con­venu­to da tem­po di non aumentare i prezzi. Aggiun­go anche che, con l’in­tro­duzione del­l’eu­ro, i tur­isti stranieri pos­sono final­mente godere del­la mas­si­ma trasparen­za nelle tar­iffe esposte. Tra l’al­tro — con­tin­ua Rossi — i tur­isti stranieri han­no metab­o­liz­za­to meglio degli ital­iani il pas­sag­gio alla mon­e­ta uni­ca». Intan­to, un’indagine negli ulti­mi giorni di Fed­er­al­berghi e Cirm riv­ela che saran­no oltre 10 mil­ioni gli ital­iani che par­ti­ran­no tra il 25 aprile e il 1 Mag­gio: 6 oggi e i restanti 4 mil­ioni la set­ti­mana prossi­ma. Il 60% saran­no gio­vani (18–44 anni), un altro 60% prover­rà da cit­tà medio-gran­di e cir­ca il 37% si muoverà dalle regioni del Nord Ovest. Tra i tur­isti il 38% andrà al mare, il 31% in mon­tagna e l’11% in local­ità d’arte mag­giore e minore. La per­ma­nen­za media sarà di 3,1 not­ti e la strut­tura ricetti­va preferi­ta saràl’al­ber­go (33%),seguito dal­la casa di par­en­ti o ami­ci e dal­la casa di pro­pri­età. La spe­sa gior­naliera media pro-capite (viag­gio, vit­to, allog­gio e svaghi) sarà di 163 euro per un giro d’af­fari di 3,15 mld. di euro. Questi i dati per il ponte odier­no. Migliori le pre­vi­sioni per il 1 Maggio.