In arrivo a Desenzano nuove apparecchiature scientifiche e…un maquillage dei Poliambulatori.

Buone notizie per l’ospedale Montecroce di Desenzano

Di Luca Delpozzo
Desenzano del Garda

Buone notizie per l’ospedale Mon­te­croce di Desen­zano. Sono in arri­vo apparec­chia­ture per un val­ore di qua­si 2 mil­ioni e 500 mila euro, alle quali si devono aggiun­gere quelle acquisite negli ulti­mi mesi per altri 880 mila euro. Ma ci sono da reg­is­trare anco­ra un paio di grosse novità Gra­zie al col­lega­men­to del call cen­ter di Desen­zano con quel­lo dell’Asl di Bres­cia per l’utente è pos­si­bile d’ora in avan­ti preno­tare fino a tar­da ora, e in orario con­tin­u­a­to (dalle ore 7 alle 20, esclu­so il saba­to e fes­tivi) l’esame o la visi­ta richi­es­ta. Si trat­ta di un servizio estrema­mente utile per­ché, come si dice­va, per­me­tte di preno­tare in orari ampia­mente allargati. Per accedere tele­foni­ca­mente l’utente deve com­porre il numero 848.848444 (tele­fo­nia fis­sa) o 030.3537111 (tele­fo­nia mobile). Questo servizio scat­ta, però, solo quan­do ter­mi­na l’attività del CUP il cui numero è sem­pre 030.9145555.L’altro ieri, invece, si sono con­clusi i lavori di sis­temazione dei Poliambu­la­tori il cui acces­so è dis­ci­plina­to con un sis­tema elet­tron­i­co “rego­la code” dota­to di dis­play lumi­nosi appe­si alle pareti: l’utente viene ind­i­riz­za­to allo sportel­lo sec­on­do l’ordine di acqui­sizione del bigli­et­to di prece­den­za. Questo sis­tema per­me­tte di accor­cia­re sen­si­bil­mente le code d’attesa agli sportel­li, di effet­tuare sia la preno­tazione del­la visi­ta, sia lo smis­ta­men­to all’ambulatorio richiesto, sia infine (se dovu­to) le oper­azioni di paga­men­to del tick­et. Il “rego­la code”, inoltre, miglio­ra l’aspetto del­la pri­va­cy e velo­ciz­za il servizio nel suo insieme.Gli sportel­li sono ora pas­sati da cinque ad otto.Restando in tema di inter­ven­ti strut­turali ricor­diamo quel­li che stan­no inter­es­san­do l’ex lavan­de­ria, in segui­to ai quali ver­rà ampli­a­ta la far­ma­cia e l’area di parcheg­gio ester­na all’ospedale. Alla Regione è sta­ta pre­sen­ta­ta, invece, richi­es­ta di finanzi­a­men­to di un nuo­vo bloc­co oper­a­to­rio (tre sale in aggiun­ta a quelle già esisten­ti). E anco­ra l’ampliamento del­la sede del­la Scuo­la di For­mazione per il cor­so di diplo­ma di infermiere.Le apparec­chia­ture. L’ospedale garde­sano in questi ulti­mi mesi si è dota­to di impor­tan­ti attrez­za­ture diag­nos­tiche e tra breve arriverà la riso­nan­za mag­net­i­ca (2.308.800 euro il costo).La Gine­colo­gia ha oggi in dotazione un nuo­vis­si­mo apparec­chio ecografi­co a col­ori che con­sente, oltre ad una diag­nos­ti­ca più accu­ra­ta per la patolo­gia ovar­i­ca, tut­ta una serie di inter­ven­ti ecogu­i­dati effet­tua­bili in regime ambu­la­to­ri­ale e di day hospital.La Car­di­olo­gia, gra­zie al nuo­vis­si­mo eco­car­dio­grafo, può effet­tuare anche in regime ambu­la­to­ri­ale esa­mi di ele­va­ta qual­ità e spe­cial­ità soprat­tut­to ai fini del­la pre­ven­zione quale l’ecostress (esame che per­me­tte la pre­ven­zione di alcune patolo­gie cardiovascolari).La Radi­olo­gia, da parte sua, dispone di un nuo­vo tele­co­manda­to dig­i­tale di nuo­va gen­er­azione e di fas­cia alta con sonde idonee allo stu­dio di organi addom­i­nali e con sonde spe­ciali per lo stu­dio di patolo­gie del mus­co­lo tendi­neo e del seno.Nel futuro, infine, l’ospedale di Desen­zano ha in ser­bo altri sig­ni­fica­tivi inter­ven­ti, ne citi­amo solo alcu­ni in rap­i­da suc­ces­sione: ampli­a­men­to del repar­to di Chirur­gia e del Lab­o­ra­to­rio di Anal­isi, real­iz­zazione nuo­vo poliambu­la­to­rio, creazione del nuo­vo cen­tro trasfusionale.