Buone pratiche ambientali promosse dal Comune di Desenzano del Garda

Parole chiave: -
Di Redazione

Buone pratiche ambi­en­tali pro­mosse dal Comune di Desen­zano del Gar­da por­ta a por­ta e tar­if­fazione pun­tuale Il Comune di Desen­zano del Gar­da svolge dal 2013 il servizio di ges­tione e rac­col­ta dif­feren­zi­a­ta dei RSU con il sis­tema di rac­col­ta a domi­cilio inte­grale este­so a tut­to il ter­ri­to­rio comu­nale di alcune tipolo­gie di rifiu­ti.

L’obiettivo pre­fis­sato di rag­giun­gere il 65% di frazione dif­feren­zi­a­ta è sta­to rag­giun­to e super­a­to già nel 2014. A par­tire da mar­zo 2015 è sta­ta introdot­ta la rac­col­ta pun­tuale del­la plas­ti­ca e del­la frazione organ­i­ca in cen­tro stori­co.

È in cor­so la definizione del sis­tema di tar­if­fazione pun­tuale del­la tas­sa rifiu­ti con­sis­tente nel­la dis­tribuzione di sac­chet­ti per il solo rifi­u­to indif­feren­zi­a­to pro­porzional­mente all’is­crizione a tas­sa del­l’u­tente. Questo sis­tema di tar­if­fazione si attiverà una vol­ta rac­colti e anal­iz­za­ti i dati rel­a­tivi al servizio di rac­col­ta a domi­cilio.

Effi­cien­ta­men­to ener­geti­co Nel luglio 2014 è sta­to affida­to in con­ces­sione il servizio ener­gia e ges­tione elet­tri­ca degli edi­fi­ci, impianti e rete di illu­mi­nazione pub­bli­ca e del­la prog­et­tazione pre­lim­inare per la real­iz­zazione degli inter­ven­ti di qual­i­fi­cazione ener­get­i­ca medi­ante con­trat­to di rendi­men­to ener­geti­co ai sen­si del D.Lgs. 115/08.

Gli obi­et­tivi prin­ci­pali di questo servizio sono:

• il miglio­ra­men­to ed il man­ten­i­men­to del­l’­ef­fi­cien­za di fun­zion­a­men­to degli impianti;

• il man­ten­i­men­to delle con­dizioni di com­fort del­l’ed­i­fi­cio ed il rispet­to delle leg­gi vigen­ti in mate­ria di uso razionale del­l’en­er­gia, di sicurez­za e sal­va­guardia del­l’am­bi­ente, provve­den­do nel con­tem­po al miglio­ra­men­to del proces­so di trasfor­mazione e di uti­liz­zo del­l’en­er­gia;

• la riduzione al min­i­mo dei costi d’e­ser­cizio;

• l’adozione di even­tu­ali mis­ure cautel­a­tive a sal­va­guardia degli impianti.

Dall’estate 2015 è inizia­ta la sos­ti­tuzione di tutte le migli­a­ia di pun­ti luce obso­leti con lam­pade a led. PGT con­sumo zero Il 27 luglio 2012, l’Amministrazione appe­na inse­di­atasi al gov­er­no del­la cit­tà garde­sana, ha deciso di revo­care e annullare la delib­era di approvazione del Piano di Gov­er­no del Ter­ri­to­rio, assun­ta dal con­siglio comu­nale uscente il 1 mag­gio 2012, a cinque giorni dalle elezioni! Per­ché un atto così dras­ti­co e urgente? Per­ché il Piano prevede­va oltre 100.000mc di nuove pre­vi­sioni res­i­den­ziali, a fronte di un piano in vig­ore non anco­ra com­ple­ta­to e oltre 140.000mq di aree pro­dut­tive sec­on­darie, a fronte del­la pre­sen­za di ampie zone non anco­ra real­iz­zate.

Tre ragioni di ordine gen­erale alla base del­la scelta. Le esi­gen­ze ambi­en­tali, le con­dizioni del mer­ca­to, le esi­gen­ze di equi­tà sociale: se non si pone rime­dio agli effet­ti delle aree di trasfor­mazione, tut­ti i cit­ta­di­ni, anche col­oro i quali non avran­no avu­to nes­sun ben­efi­cio da oper­azioni edilizie, dovran­no pagare tar­iffe sem­pre più ele­vate per gestire i servizi tec­no­logi­ci urbani.

Parole chiave: -