Il Centro di eccellenza inaugurato dal sindaco di Venezia

Cacciari «apre» sabato l’ex cartiera di Maina

21/06/2007 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Saba­to, a Toscolano Mader­no, arriverà il sin­da­co di Venezia, Mas­si­mo Cac­cia­ri. Alle ore 11.30 vis­iterà il cen­tro eccel­len­za, inau­gu­ra­to lo scor­so 2 giug­no, e la . Un modo per ricor­dare gli antichi lega­mi tra il lago di Gar­da e la Serenissima.Col Vit­to­ri­ale di Gar­done Riv­iera, la e l’Amministrazione provin­ciale, il Comune lagunare dà il patrocinio alla Fon­dazione pre­siedu­ta dal sin­da­co, Pao­lo Ele­na, fon­dazione cre­a­ta dal munici­pio di Toscolano Mader­no, dal­la Asso­ci­azione lavo­ra­tori anziani e dal­lo sta­bil­i­men­to Marchi-Bur­go, che gestirà la nuo­va strut­tura (2.900 metri qua­drati di super­fi­cie calpesta­bile, 14.036 metri cubi), rica­va­ta all’interno del­la vec­chia, diroc­ca­ta fab­bri­ca di Maina Infe­ri­ore, una ristrut­turazione costa­ta sei mil­ioni e 300 mila euro.Negli inter­rati si fa la conoscen­za con le modal­ità di pro­duzione uti­liz­zate nel peri­o­do che va dal Quat­tro­cen­to al Set­te­cen­to, quan­do era­no uti­liz­za­ti il maglio da car­ta, il tino e il tor­chio. In ques­ta parte del­la cartiera ven­gono mostrate anche le fasi con­clu­sive del­la lavo­razione: asci­u­gatu­ra, col­latu­ra, lis­ciatu­ra e for­mazione delle risme. Al piano supe­ri­ore si potrà osser­vare invece una ambia rac­col­ta di doc­u­men­ti: il pri­mo, data­to 1381, attes­ta uffi­cial­mente l’attività nel­la valle. Sono inoltre esposti volu­mi antichi, stam­pati dal­la famiglia Paganini.In altre sale ad essere rac­con­ta­to è il meto­do usato negli anni seguen­ti del­la sto­ria del­la pro­duzione dell’opificio: il Set­te­cen­to e l’Ottocento, quan­do era­no in fun­zione tre mac­chine di matrice olan­dese e la pri­ma con­tin­ua in leg­no, ricostru­i­ta su dis­eg­no orig­i­nale. Nel cor­po a monte, invece, gli attrezzi più recen­ti, quel­li del sec­o­lo scorso.Ma non è fini­ta: ci sono i lab­o­ra­tori di inci­sione e stam­pa, legatu­ra, rasatu­ra, arte e tec­ni­ca del­la scrit­tura, ambi­en­ti ded­i­cati allo work­shop divul­ga­ti­vo, ai con­veg­ni, ai momen­ti di relax e ris­toro, una ludote­ca per l’intrattenimento dei bam­bi­ni. La sala ded­i­ca­ta ai maestri car­tai, la più ampia, ver­rà uti­liz­za­ta come luo­go di incon­tro per asso­ci­azioni d’impresa, per gli impren­di­tori locali e per even­ti pro­mozion­ali (mostre tem­po­ra­nee oppure gior­nate di studio).Sempre da saba­to il cen­tro di eccel­len­za nato nel­la vec­chia Fab­bri­ca di Maina Infe­ri­ore sarà aper­to al pub­bli­co. Gli orari per i vis­i­ta­tori sono i seguen­ti: fino al 30 set­tem­bre 11–18 da mart­edì a domeni­ca (chiu­so il lunedì); dal 1 otto­bre al 30 dicem­bre solo il saba­to e la domeni­ca, dalle 10.30 alle 16.30 (negli altri giorni si potrà accedere preno­tan­do); dal 1 mar­zo al 30 mag­gio 14–17.30 da mer­coledì a domeni­ca. Prez­zo dei bigli­et­ti: 3 euro gli adul­ti, 2 cadauno per i grup­pi com­posti da almeno dieci per­sone, 1,50 under 18, sco­laresche e anziani di età supe­ri­ore ai 65 anni. Per infor­mazioni e preno­tazioni, tele­fonare al numero 0365–641050 oppure 800–717771. Sito Inter­net www.valledellecartiere.com.La vis­ite sono gui­date dai lavo­ra­tori anziani del­la cartiera e dagli ader­en­ti alla coop­er­a­ti­va «La mela­grana».