Un giovane di Desenzano Salvo in extremis

Cade la sigaretta e prende fuoco l’appartamento

Di Luca Delpozzo
m.to.

Un gio­vane ha rischi­a­to di morire bru­ci­a­to nel suo appar­ta­men­to sit­u­a­to in un con­do­minio di Desen­zano. Le fiamme già prop­a­gate­si all’in­ter­no dei locali sta­vano esten­den­dosi anche ai vici­ni appar­ta­men­ti ma gra­zie al provvi­den­ziale arri­vo dei Vig­ili del Fuo­co di Desen­zano è sta­to evi­ta­to il peg­gio. Non si lamen­tano comunque fer­i­ti. Ieri mat­ti­na poco dopo le 11 Cesare Becca­los­si, un gio­vane di 24 anni, si trova­va nel suo appar­ta­men­to del con­do­minio Rive sul lun­go­la­go Cesare Bat­tisti, davan­ti alla spi­ag­gia Fel­trinel­li. Sedu­to sul divano e con una sigaret­ta tra le dita, all’im­provvi­so si è addor­men­ta­to. Il mozzi­cone del­la sigaret­ta è cadu­to sul divano che, in breve, ha pre­so fuo­co. Il ragaz­zo si è accor­to trop­po tar­di delle fiamme che sta­vano rap­i­da­mente pro­pa­gan­dosi nel­la sala. A sveg­liar­lo è sta­to il calore, ma ormai l’ap­par­ta­men­to era com­ple­ta­mente inva­so dal fumo. Cesare Becca­los­si ha fat­to in tem­po a rag­giun­gere la por­ta di ingres­so e a guadagnare le scale. Nel frat­tem­po altri inquili­ni del con­do­minio ave­vano già lan­ci­a­to l’al­larme ai Vig­ili del fuo­co, dopo aver nota­to un fumo den­so spri­gionar­si dal­l’ap­prta­men­to del vici­no. I Vig­ili del fuo­co gra­zie al fat­to che la loro caser­ma si tro­va a pochissi­mi chilometri di dis­tan­za, sono rius­ci­ti a rag­giun­gere in pochi minu­ti lo sta­bile e com­in­cia­re l’opera di speg­n­i­men­to. In loro appog­gio sono arrivati anche i col­leghi di Salò. In mez­z’o­ra il fuo­co era com­ple­ta­mente doma­to, sen­za per for­tu­na creare dan­ni ai vici­ni appar­ta­men­ti. Cesare Becca­los­si, intan­to, veni­va soc­cor­so in sta­to di choc e si ripren­de­va poco dopo. Il suo appar­ta­men­to, stan­do ai rilievi ese­gui­ti dagli stes­si Vig­ili del fuo­co, è sta­to in gran parte dan­neg­gia­to. Ieri mat­ti­na, comunque, gli abi­tan­ti del con­do­minio han­no vis­su­to momen­ti di grande pau­ra. Le fiamme, infat­ti, sta­vano per propa­gar­si alle altre abitazioni. Atti­mi di ter­rore che li han­no spin­ti ad abban­donare pre­cip­i­tosa­mente l’ed­i­fi­cio. Quest’es­tate sono sta­ti numerosi gli incen­di che han­no inter­es­sato case pri­vate e aziende arti­gianali. Per i Volon­tari dei Vig­ili del fuo­co, la cui caser­ma è sta­ta inau­gu­ra­ta solo ai pri­mi di luglio scor­so, non c’è mai sta­ta tregua. I dan­ni sono sta­ti comunque con­tenu­ti gra­zie alla rapid­ità degli interventi.