Esposta a Sirmione, Palazzo Callas,

Camillo Fait: il sogno continua

30/08/2009 in Mostre
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Una delle prime opere di un certo impegno creativo di Camillo Fait, datata 1972, “Speranze e delusioni”, eposta a Sirmone presso Palazzo Callas

Una delle prime opere di un cer­to impeg­no cre­ati­vo di Camil­lo Fait, data­ta 1972,“Speranze e delu­sioni” già espos­ta alla Gal­le­ria S. Michele di Sirmione e nel 1991 al palaz­zo Ducale di Mantova,farà parte del­la sua mostra che aprirà i bat­ten­ti saba­to 29 agos­to a Palaz­zo Callas di Sirmione.Fait, con­sid­er­a­to uno tra i mag­giori artisti con­tem­po­ranei, con alle spalle due­cen­to mostre per­son­ali in Italia e nel mon­do e quarant’anni di car­ri­era fecon­da qua­si inar­resta­bile, appro­da dunque nel­la peniso­la garde­sana in una grande ret­ro­spet­ti­va cura­ta da Nuc­cia Mai­et­ta con il patrocinio del Comune.“Speranze e delu­sioni”, olio su tela, raf­figu­ra due donne (in realtà sono la stes­sa per­sona) che rap­p­re­sen­tano, l’una la gioven­tù, la sper­an­za di una don­na che s’affaccia alla fines­tra del­la vita, l’altra, la stes­sa don­na annidopo, con la delu­sione e la tris­tez­za dip­inte sul volto.E’ un quadro che, come lo stes­so suo autore sot­to­lin­ea, “è gelosa­mente cus­todi­to nel­lo stu­dio di Giu­liano­va d’Abruzzo, ed ora con piacere ed orgoglio viene di nuo­vo espos­ta a Sirmione, a qua­si 40 anni dall’esordio nel­la pittura”.La mostra, dota­ta di un pregev­ole e ric­co cat­a­l­o­go cura­to dal noto criti­co e docente d’arte Francesco Gal­lo con un’introduzione di Michele Nocera, ver­rà inau­gu­ra­ta saba­to 29 agos­to alle ore 18 e resterà aper­ta fino a lunedì 28 set­tem­bre, con ingres­so libero.Camillo Fait è nato a dove ha lavo­ra­to per lun­go tem­po, per poi trasferir­si in Abruzzo.Ha inizia­to sot­to la gui­da di Ali­gi Sas­su come scul­tore e dec­o­ra­tore di ceram­i­ca, ded­i­can­dosi poi alla grafi­ca e, dopo aver fre­quen­ta­to la scuo­la d’arte “Augus­to Colom­bo”, si lan­cia nel­la pit­tura. Ha parte­ci­pa­to a diver­si con­cor­si riscuo­ten­do pri­mi pre­mi e seg­nalazioni. Sue opere si trovano in collezioni in Italia ed in Finlandia,Portogallo, Olan­da, Fran­cia e Ger­ma­nia. Ha sog­gior­na­to a Pari­gi e ha avu­to un’esclu­si­va delle sue opere per la Fran­cia. Sue scul­ture si trovano in gal­lerie e pinacoteche.Fait è dunque un artista assai conosci­u­to ai più vari strati del mer­ca­to. Affi­an­ca all’­opera di pit­tore anche una pro­duzione di scul­ture, che han­no come tema prin­ci­pale cav­al­li, fig­ure di don­na e gal­li. È pre­sente alle mag­giori man­i­fes­tazioni e sui cat­a­loghi delle fiere d’arte in Italia, Europa e Amer­i­ca. È sta­to invi­ta­to a esporre al Museo d’Arte Mod­er­na di Hameen­lin­na in Finlandia.ard

Parole chiave: -