«Medaglia all’altruismo» per chi ha fatto del bene

Candidature aperte, cerimonia il 14 dicembre

30/11/2005 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Gerardo Musuraca

Un pre­mio a chi si è con­trad­dis­tin­to per aver fat­to del bene nel cor­so dell’anno. L’idea è del con­sigliere comu­nale di mino­ran­za di Tor­ri, Ste­fano Nico­tra, che vuole così «trib­utare un riconosci­men­to a chi abbia oper­a­to per fare del bene al prossi­mo o abbia con­tribuito in maniera ril­e­vante per una cresci­ta umana, cul­tur­ale, civi­ca o sociale del­la comu­nità». A questo scopo, Nico­tra ha cos­ti­tu­ito ed uffi­cial­iz­za­to un vero e pro­prio comi­ta­to, denom­i­na­to Comi­ta­to per le ben­e­meren­ze del Gar­da, al quale «ogni anno sarà devo­lu­to il com­pi­to di indi­vid­uare le per­sone che si siano par­ti­co­lar­mente con­trad­dis­tinte per il l’impegno a favore del­la comu­nità». «Siamo ormai abit­uati», ha pun­tu­al­iz­za­to il con­sigliere, «ad ascoltare notizie e vedere servizi tele­vi­sivi che par­lano di guer­ra, mor­ti, dis­gra­zie. La cronaca bian­ca, insom­ma, ormai non fa più notizia e nes­suno par­la più di chi si impeg­na e com­bat­te ogni giorno per il bene degli altri. Di qui l’idea di attribuire un gius­to riconosci­men­to a queste per­sone». Nico­tra ha atti­va­to un ind­i­riz­zo e‑mail per­ché «chi­unque pos­sa inoltrare even­tu­ali can­di­da­ture di per­sone meritevoli». Suc­ces­si­va­mente una giuria di tre com­po­nen­ti val­uterà chi si sia par­ti­co­lar­mente mer­i­ta­to la «medaglia al val­ore dell’altruismo». «L’indirizzo per inoltrare can­di­da­ture», ha con­clu­so Nico­tra, «è stefanonicotra@yahoo.it e la cam­pagna per le seg­nalazioni è aper­ta, nonos­tante alcu­ni can­di­dati meritevoli siano sta­ti già indi­vid­uati». Si trat­ta, fino ad ora, di don Gior­gio Benedet­ti, Mari­na Tez­za e Andrea Den­tale, Mas­si­mo Zuc­cot­ti ed Emil­iano Ghinel­li. Il sac­er­dote veronese, diret­tore dei set­tori tur­is­mo, sport e tem­po libero del­la curia dioce­sana, ha con­tribuito a due impor­tan­ti inizia­tive inter­nazion­ali: l’attivazione del del a Betlemme e la real­iz­zazione del­la Por­ta San­ta pres­so la Basil­i­ca del­la nativ­ità, sem­pre a Betlemme. Per i due poliziot­ti nau­ti­ci Mari­na Tez­za e Andrea Den­tale, invece, già seg­nalati in occa­sione del­la fes­ta nazionale del­la , ver­rebbe riconosci­u­to il mer­i­to di essere inter­venu­ti, pur essendo fuori servizio, per sal­vare gli occu­pan­ti di un natante alla deri­va nelle acque del Gar­da. Infine, per il pres­i­dente del Lions Club di Vil­lafran­ca, Mas­si­mo Zuc­cot­ti, e per l’oculista del­la clin­i­ca Ped­er­zoli di Peschiera, la nom­i­na­tion è arriva­ta per l’innovativo prog­et­to del­la «vista bion­i­ca», ovvero del­la sos­ti­tuzione, con un microchip elet­tron­i­co, del­la reti­na irre­versibil­mente dan­neg­gia­ta. Ques­ta inizia­ti­va, in col­lab­o­razione con l’Insititute of Tec­nol­o­gy del Mass­a­chus­sets, ha già rice­vu­to un impor­tante riconosci­men­to, essendo pure can­dida­to all’International Lions Awards di Boston, che si svol­gerà nel giug­no 2006. Insom­ma, per i mem­bri del­la giuria, di cui al momen­to i nomi restano top secret, non sarà una scelta facile. L’appuntamento con il con­fer­i­men­to delle ben­e­meren­ze del Gar­da è fis­sato a Tor­ri, per la sera di mer­cole­di 14 dicembre.

Parole chiave: -