Hanno preso il via i lavori a due delle opere pubbliche annunciate a fine estate per valorizzare le frazioni e riqualificare il centro di Sirmione.

Cantieri aperti a Lugana e Colombare di Sirmione

30/10/2016 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

 

Sot­to la super­vi­sione del respon­s­abile dell’Ufficio tec­ni­co comu­nale ing. Mar­co Cor­di­ni, sono in cor­so gli inter­ven­ti di miglio­ra­men­to di via Verona, trat­to tra via Ca’ Nova e via Moret­to, a Lugana e la riqual­i­fi­cazione urbana di via Sal­vo D’Acquisto e via Bag­n­era a Colom­bare.

«Tut­to il ter­ri­to­rio sirmionese – ricor­da il sin­da­co Alessan­dro Mat­tin­zoli – è coin­volto nel piano delle opere pub­bliche, con par­ti­co­lare atten­zione al verde, agli arre­di urbani, all’illuminazione pub­bli­ca, per creare o man­tenere il gius­to equi­lib­rio tra il cen­tro e le frazioni di Sirmione, nel­la ricer­ca di una ele­va­ta qual­ità dif­fusa e del­la mas­si­ma tutela di pedoni e ciclisti».

Il restyling di piaz­za Flaminia, piaz­za Piat­ti e via Cat­ul­lo, un inves­ti­men­to di oltre un mil­ione di euro in cen­tro stori­co, pren­derà avvio a novem­bre con chiusura del cantiere pre­vista per Pasqua 2017.

Riqualificazione di via Verona, tratto tra via Ca’ Nova e via Moretto, a Lugana

Hisilicon Balong

Hisil­i­con Balong

L’intervento è prog­et­ta­to da dall’ing. Clau­dio Tonio­lo di Sirmione (pro­fes­sion­ista ester­no al Comune) e l’inizio dei lavori, già aggiu­di­cati tramite gara pub­bli­ca, è pre­vis­to per fine set­tem­bre. Dur­eran­no in tut­to tre mesi, per con­clud­er­si entro l’inizio del 2017.

Come spie­ga il sin­da­co Mat­tin­zoli, «la riqual­i­fi­cazione di via Verona è il nat­u­rale pros­egui­men­to dei lavori già effet­tuati con la real­iz­zazione di piaz­za Casagrande, davan­ti alla chiesa di Lugana. L’abbellimento di ques­ta zona, con arre­di curati e col­lega­men­ti ciclope­donali, e la con­tin­u­azione del­la piaz­za han­no un obi­et­ti­vo pre­ciso: far capire da subito all’ospite dove inizia Sirmione. Lugana è una frazione alta­mente tur­is­ti­ca e popolosa, per cui il pri­mo degli inter­ven­ti pre­visti per l’autunno è par­ti­to da qui».

Per il momen­to, è pre­vista una devi­azione con cir­co­lazione a sen­so uni­co in via Verona (direzione con­sen­ti­ta da Verona ver­so Bres­cia) e tran­si­to in via Moret­to, via Lamarmo­ra e via Ca’ Nova, pri­ma di immet­ter­si su via Verona per chi proviene da Bres­cia.

L’investimento com­p­lessi­vo per tale inter­ven­to è di 412.055 euro. Sec­on­do il prog­et­to, si provved­erà al rifaci­men­to dei mar­ci­apie­di in cubet­ti di por­fi­do, con la real­iz­zazione di un nuo­vo trat­to di pista a doppio sen­so di mar­cia, l’aggiunta di verde pub­bli­co, arre­di urbani (pan­chine, ces­ti­ni…) e l’adeguamento dell’illuminazione pub­bli­ca. Saran­no inoltre creati nuovi parcheg­gi sul lato sud di via Verona, in parte in lin­ea e in parte a spina di pesce. E, sul lato nord, la pista sarà sep­a­ra­ta dal­la car­reg­gia­ta stradale da un’aiuola alber­a­ta. L’intervento si com­pleterà con il rifaci­men­to dei sot­toservizi.

Riqualificazione urbana di via Salvo D’Acquisto e via Bagnera, a Colombare

Inizier­an­no a metà otto­bre i lavori di riqual­i­fi­cazione urbana di via Sal­vo D’Acquisto e via Bag­n­era, per ter­minare per mar­zo 2017. Il ban­do di gara è già sta­to pub­bli­ca­to dal Comune e l’importo com­p­lessi­vo di tale opera, a base di gara, è di 876.000 euro.

In sostan­za, si trat­ta del rifaci­men­to dei mar­ci­apie­di di via Bag­n­era e via Sal­vo D’Acquisto, con la real­iz­zazione del­la rota­to­ria che era sta­ta inseri­ta in via provvi­so­ria nei pres­si del cimitero e la creazione di una pista cicla­bile su entrambe le strade. Il per­cor­so aggiun­ti­vo, per pista e mar­ci­apiede, sarà lun­go cir­ca un chilometro, in doppio sen­so di mar­cia.

Det­taglio impor­tante: il prog­et­to prevede il man­ten­i­men­to di tut­ti i parcheg­gi gra­tu­iti (cir­ca 150) in via Sal­vo D’Acquisto, solo con una dis­tribuzione diver­sa rispet­to a quel­la attuale.

I mar­ci­apie­di saran­no real­iz­za­ti in asfal­to e cal­ces­truz­zo col­orato per la cicla­bile, la quale sarà sep­a­ra­ta dal­la car­reg­gia­ta stradale da aiuole alber­ate. Con l’occasione, si pro­ced­erà inoltre al rifaci­men­to di un trat­to di acque­dot­to: la dor­sale che dall’impianto di pota­bi­liz­zazione arri­va fino a via Tode­schi­no. Anche qui saran­no rifat­ti i sot­toservizi per le acque bianche e ver­rà sos­ti­tui­ta l’illuminazione pub­bli­ca.

«Ques­ta zona di Colom­bare – con­clude Alessan­dro Mat­tin­zoli – è strate­gi­ca dal pun­to di vista via­bilis­ti­co, e pro­prio qui inter­ver­re­mo con il nuo­vo piano dei parcheg­gi di Colom­bare. Una frazione che, però, non deve diventare l’area posteg­gio al servizio del cen­tro, ma che sarà val­oriz­za­ta con inter­ven­ti di qual­ità all’altezza di Sirmione».

 

Parole chiave: