L’iniziativa nasce dal gemellaggio tra la cittadina e l’arcipelago africano. Da domenica e fino al 17 marzo alla Galleria «Porto Vecchio»

Capo Verde in mostra con Zaninelli

19/02/2004 in Cultura
Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
e.dug.

Da domeni­ca 22 feb­braio a domeni­ca 14 mar­zo, alla gal­le­ria civi­ca Por­to Vec­chio di Desen­zano si ter­rà la mostra fotografi­ca di Gian­car­lo Zaninel­li, «Cabo Verde Pre­to e Bran­co»: 45 stampe alla gelati­na E ai sali d’argento. La mostra è aper­ta da mart­edì a ven­erdì, dalle 15 alle 19; saba­to e domeni­ca dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. Nel 1998 è sta­to siglato il tra Desen­zano e Sal (arcipela­go di Capo Verde). Da qui l’idea di alle­stire la mostra. Pos­to a più di 450 km dal Sene­gal, Capo Verde, geografi­ca­mente ter­ra africana, per le vicende storiche e sociali che l’hanno inter­es­sato è diven­ta­to estremo con­fine tra Africa ed Europa. Dieci isole, dieci micro­cos­mi, immag­ine dell’uomo e dis­til­la­to del­la soci­età. «Pic­coli mon­di — spie­gano gli orga­niz­za­tori — dove si pos­sono ritrovare con­trad­dizioni e inqui­etu­di­ni che nascono dall’incontro di due cul­ture che, sep­a­rate da una corti­na di tene­bra mai dis­sol­ta, non sono mai rius­cite a com­pren­der­si. Molte le domande che invo­cano risposte: si trat­ta, dopo­tut­to, delle stesse incog­nite che gra­vano sul des­ti­no dell’umanità». Gian­car­lo Zaninel­li è nato a Bres­cia nel 1956, vive e lavo­ra in provin­cia di Bres­cia. Ha fre­quen­ta­to vari cor­si di per­fezion­a­men­to anche pres­so l’Accademia inter­nazionale di con­tem­po­ranea del Ken Damy. Ha parte­ci­pa­to ad alcu­ni stages con il fotografo bel­ga Jean Janssis e con il fotografo spag­no­lo Rafael Navar­ro. Ha parte­ci­pa­to alla mostra col­let­ti­va “Il col­ore del­la Valte­n­e­si” pres­so la Fon­dazione Cominel­li di S. Felice del Bena­co. Un susseguir­si di inizia­tive han­no coro­na­to la sua car­ri­era. Nel giug­no del 2000 va a Capo Verde, dove inizia una ricer­ca fotografi­ca da cui nasce il prog­et­to del­la per­son­ale ospi­ta­ta a Desen­zano. Un viag­gio in Sri Lan­ka (fine 2000) e un viag­gio in India (inizio 2002) lo por­tano a com­piere una ricer­ca sul sub­con­ti­nente indi­ano. Nel mag­gio 2001 parte­ci­pa alla col­let­ti­va «, che gente!» a Gen­o­va (reportage sull’adunata nazionale 2000 a Bres­cia). Nel giug­no 2002 con il grup­po fotografi­co Wip work in progress real­iz­za la mostra “Visioni” che parte­ci­pa alla Bien­nale inter­nazionale di fotografia cit­tà di Bres­cia. Nel luglio 2003 parte­ci­pa alla col­let­ti­va «Fram­men­ti al fem­minile» pres­so palaz­zo Bonoris di Brescia.

Parole chiave: - -