Tiro al piattello

Castagna d’oro: Taiola senza avversari

16/07/2003 in Sport
Di Luca Delpozzo

E’ sta­to asseg­na­to nei giorni scor­si, nel­la fos­sa di tiro al piat­tel­lo di Verzel­li­na (vici­no a Navaz­zo di Gargnano), il sec­on­do tro­feo «Castagna d’oro», gara di notev­ole ril­e­van­za, con pre­mi sostanziosi. Poco meno di un centi­naio i parte­ci­pan­ti: la con­comi­tan­za di un’al­tra man­i­fes­tazione orga­niz­za­ta nel bas­so lago ha inevitabil­mente sfolti­to i ranghi. A ogni buon con­to Ful­vio Bertan­za, pres­i­dente del sodal­izio orga­niz­za­tore, il «Pog­gio dei Castag­ni», dichiara sod­dis­fazione sia per la parte­ci­pazione che per il liv­el­lo dei con­cor­ren­ti. La pri­ma parte del­la com­pe­tizione è avvenu­ta seguen­do la divi­sione in cat­e­gorie. Per la Pri­ma si è impos­to Rober­to Cav­agno­li, segui­to da Vit­to­rio Taio­la e Bruno Gra­mat­i­ca. Sec­on­da cat­e­go­ria: Rober­to Pasi­ni ha mes­so in fila Fed­eri­co Rosa e Mario Mon­ti­ni. Terza: vince Bruno Sabat­toli, quin­di Wal­ter Piot­ti e Fabio Maioli­ni. I vinci­tori di cias­cu­na cat­e­go­ria han­no por­ta­to a casa una pic­co­la castagna in oro, del peso di 50 gram­mi. A questo pun­to, i due tira­tori meglio clas­si­fi­cati di cias­cu­na cat­e­go­ria si sono con­frontati nel «bar­rage» finale, per con­tender­si la Castagna d’oro del peso di 90 gram­mi. La vit­to­ria (accom­pa­g­na­ta dal­la castagna) è anda­ta al val­trumpino Vit­to­rio Taio­la, che ha fat­to l’en plein: 25 cen­tri su 25 tiri. Taio­la van­ta, nel suo pal­mares, titoli europei e mon­di­ali. Il pres­i­dente Bertan­za ringrazia, oltre ai con­cor­ren­ti, anche i col­lab­o­ra­tori e gli spon­sor che han­no con­sen­ti­to la manifestazione.